Ebbene dopo un lungo periodo di pausa dovuto a mille e uno impegni di ogni tipo eccoci qui a ripubblicare un articolo, questa volta riguardo una configurazione che andrà ad inserirsi in una fascia medio bassa, ideale per qualsiasi tipo di gamer che vuole avere tecnologie all’avanguardia senza spendere un capitale. Andiamo ora a vedere i componenti della configurazione.

Il sistema ospiterà una cpu di 6* generazione ovvero Skylake, in particolare un i5 6400 con frequenza stock a 2.7 GHz con turbo fino a 3.3 GHz e 4 core fisici senza Hyper Threading. Questa cpu è sicuramente una buona base e permetterà di gestire senza troppi problemi le schede attualmente in commercio. Visto che si tratta di una CPU non K e dobbiamo risparmiare per mettere componenti di qualità, per il momento escludiamo dissipatori aftermarket.

intel-skylake-for-notebooks-will-come-in-october-487788-2

La scheda madre a offrire il socket 1151 per la nostra cpu sarà una Asrock B150M Pro4, ottima scheda sia per la qualità generale sia per il costo, che risulta essere di una decina di euro inferiore rispetto alle marchè più blasonate ma che non si fa mancare nulla. Ricordiamo inoltre che per quanto riguarda la nuova piattaforma 1151 Asrock risulta essere una delle migliori alternative in commercio, sia per i prezzi che per la qualità software. Ricordiamo che la scheda ha un formato Micro ATX quindi ci renderà più facile trovare un case economico che offra abbastanza spazio per tutte le componenti.

Per quanto riguarda RAM e supporto di memorizzazione la scelta va su due banchi da 4 GB di Corsair LPX DDR4 da 2133 MHz che è possibile reperire ad un prezzo piuttosto basso e inoltre, qualora non si fosse interessati al rendering, sarebbe inutile spingersi su frequenze più alte. L’HDD su cui abbiamo puntato invece è il classico WD Caviar Blue da 1TB.

Per l’alimentatore non abbiamo scelto il top del top, ma comunque un buon prodotto ovvero il Thermaltake Smart SE da 530w che risulta molto essenziale nel bundle ma ha ciò che ci serve mantenendo un grado di efficienza pari all’87% oltre alla presenza della struttura modulare dei cavi.

main

Il settore video sarà gestito da una Gigabyte GTX 960 WindForce 2 OC caratterizzata da un Base Clock di 1216 MHz e un clock in boost di 1279 MHz contro i 1127/1178 della versione standard. Il Clock della memoria sarà di 7010 MHz mentre il bus sarà limitato a 128 bit che tuttavia alla risoluzione 1920×1080 non rappresenta un eccessivo collo di bottiglia. La memoria disponibile sarà di 2GB GDDR5.

20150123094056_big

Arriviamo al case, su cui veramente abbiamo risparmiato. Si tratta di uno Bitfenix Nova, case con supporto a schede di tipo ATX e Micro ATX e forse più adatto a quest’ultime. Nonostante sia molto economico è dotato di finestra laterale, alimentatore posto nella parte inferiore e abbastanza spazio per un buon cable management.

nova

Alla fine dei conti il prezzo completo per la configurazione è di circa 705€ e vi permetterà di giocare tranquillamente in full HD a dettagli medio/alti se non di più a seconda del tipo di gioco.

LASCIA UN COMMENTO