Nelle scorse ore Microsoft ha annunciato che coloro che hanno prenotato la loro copia di upgrade a Windows 10 tramite l’apposita app Get Windows 10, otterranno il nuovo sistema operativo con qualche giorno di anticipo, nello specifico un pre-download come avviene in tutti i giochi acquistati in versione digitale. Grazie a ZDNET siamo venuti a conoscenza di un metodo per ottenere l’ISO di Windows 10 attraverso una semplice procedura che sfrutta il download dei file di Microsoft Update.

Visto che al rilascio definitivo di Windows 10 mancano ancora un paio di mesi è possibile che Microsoft invalidi in qualche modo la procedura qui sotto, attualmente funzionante per la technical preview, ma siamo fiduciosi che tutto ciò non avvenga. La procedura è stata testata su un sistema con Windows 8.1 ma supponiamo che sia possibile fare lo stesso con Windows 7.

Windows

Prima di tutto bisognerà aspettare che sia disponibile il pre-download del sistema operativo, e ce ne accorgeremo dal fatto che ci si ritroverà a scaricare una grande mole di dati, circa 2.5GB  nel migliore dei casi, e probabilmente riceveremo una notifica da GWX. Una volta terminato completamente il pre-download in teoria dovremo aspettare il 29 Luglio affinchè si possa procedere con l’installazione a meno che, sempre se non cambierà qualcosa nelle dinamiche di update, non usiate questo pre-download per creare l’ISO.

Quindi una volta teminato il pre-download bisognerà dirigersi nella cartella di sistema nascosta (sarà necessario abilitare la visione dei file nascosti dal sistema nelle impostazioni della cartella) C:$Windows.~BT, nella sotto cartella Sources dove troveremo il file Installed.esd che conterrà il sistema operativo compresso con un formato introdotto con Windows 8.1.

01-find-install-esd-file

Una volta individuato il file dovrete scaricare ESD Decrypter, disponibile al download qui, o in alternativa NTLite. In questa guida tratteremo il metodo con ESD Decrypter.

A questo punto estrate Il contenuto dell’archivio .7z in una cartella appositamente creata per il software e copiate il file Install.esd scaricato precedentemente nella stessa cartella di ESD.

Avviate quindi decrypt.cmd in modalità amministratore (tasto destro > esegui come amministratore), e premere 1 alla richiesta “Enter Your Option:” e subito dopo Invio.

02-run-esd-decrypter-as-admin03-esd-decrypter-menu-options

Ora il software starà generando la vostra ISO di Windows 10 che sarà riposta nella stessa cartella dove avete posizionato Install.esd e dove avete estratto il programma.

05-successfully-reated-iso-from-esd

Una volta generato il file ISO non vi resta altro che creare un DVD di avvio semplicemente cliccando due volte sul file generato e inserendo un dvd vuoto nel masterizzatore, oppure creare una chiavetta avviabile tramite gli appositi tool.

Ora ripetiamo che siccome manca ancora diverso tempo al rilascio di Windows 10,  potrebbero cambiare molte cose ma qualora continuassero ad usare lo stesso standard .esd avrete la possibilità di installare il nuovo sistema operativo con qualche giorno di anticipo rispetto al rilascio ufficiale.

(Via)

CONDIVIDI
Articolo precedenteRecensione Gigabyte Z97X-UD3H
Articolo successivoRecensione Bitfenix Aegis
(Admin, Fondatore, Redattore) Studente di Sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche presso UniMi, più precisamente alla sede distaccata di Crema . Si occupa principalmente di articoli sull’ HW e configurazioni per ogni fascia di prezzo. Ha la passione per i videogiochi e le 2 ruote.

LASCIA UN COMMENTO