E anche quest’anno è terminata la fiera italiana più importante per quanto riguarda il reparto videoludico. Milan Games Week ha registrato numeri da capogiro: si stima infatti un’affluenza di 100’000 persone circa distribuite nei giorni di Venerdi 24, Sabato 25 e Domenica 26 Ottobre. Noi ovviamente non potevamo mancare, e difatti abbiamo partecipato per portarvi a voi che non siete potuti venire un piccolo riassunto di quello che era possibile osservare e provare.

Alla fiera era presente CD Project con il suo titolo di punta The Witcher 3. Forte di molti Awards collezionati negli ultimi tempi, è venuta a Milano con un piccolo stand in cui era possibile osservare un pezzo di gameplay già visto alle precedenti mostre. Dettaglio molto importante: il filmato era già localizzato in Italiano tranne che per il doppiaggio, soluzione che rimarrà tale anche nel prodotto finale. L’impatto grafico come già sapevamo è molto positivo, anche se abbiamo dei sospetti sul fatto che il gameplay girasse su console anzichè su PC.

Dopo i polacchi è arrivato il turno del grande stand Sony dove era possibile provare molti titoli usciti e in uscita della PS4. Bloodborne, The Order, Battlefield Hardline e Driveclub erano i titoli di punta presenti con una demo giocabile. Alcuni giochi giravano su devkit come potete vedere dalle foto, pertanto non assicuriamo la stessa resa visiva alla release.

Lo stand di Nintendo è stato molto visitato anche grazie alla collaborazione con numerosi Youtubers che si sono susseguiti sul palco. Era possibile provare i titoli di punta dell’azienda nipponica: menzioniamo Mario Kart, Super Smash Bros Brawl, Pokemon Ruby Omega/Alpha Sapphire.

Microsoft è probabilmente la casa che ha registrato numeri più alti di affluenza, complice anche la demo multiplayer giocabile di Call of Duty: Advanced Warfare. Il gioco pareva girare su console finale, e abbiamo potuto constatare una buona qualità grafica nonostante l’upscaling da una risoluzione di 900p. I 60 fps erano comunque garantiti. Da segnalare inoltre la presenza della demo giocabile di Halo: The Master Chief Collection: garantiti i 60 fps con una risoluzione di 900p. Discreta invece la qualità grafica e fisica del gioco, che comunque viene compensata da una giocabilità in linea con i precedenti capitoli della saga.

A sostenere il PC gaming, a parte ASUS Italia, era presente Tom’s Hardware. Al suo stand infatti era presente il team di AK informatica con le sue postazioni da gaming e i suoi PC moddati. Potete vedere di seguito le foto.

Ubisoft con grande classe ha mostrato i suoi titoli in uscita: Far Cry 4, Assassin’s Creed Unity/Rogue e The Crew. Purtroppo l’organizzazione dello stand lasciava a desiderare e l’elevata affluenza ha reso praticamente impossibile testare con mano i titoli prossimi all’uscita.

Purtroppo non siamo molto entusiasti dell’organizzazione generale. Secondo voci non confermate infatti nella data di Venerdì 24 l’affluenza era doppia rispetto al Venerdì dell’anno scorso, nonostante lo sciopero dei mezzi che ha impedito molte persone di raggiungere la fiera quest’anno. L’alta affluenza insomma era prevista e nonostante ciò non è stato fatto nulla per agevolare la visita delle persone. Poche file di biglietterie, stand organizzati malissimo e area troppo piccola per mantenere tutte queste persone. Sarebbe bastato distribuire la fiera su due piani aumentando lo spazio per il passaggio delle persone e soprattutto imporre un numero massimo di persone all’interno di uno stand per evitare l’ammassamento di gente che può creare disturbi, proprio come è successo nello stand commericale dell’Unieuro. Non ci resta che aspettare e vedere come sarà organizzata la fiera dell’anno prossimo, sperando che ci siano miglioramenti su quell’aspetto, molto importante per noi ma evidentemente meno per gli organizzatori.

LASCIA UN COMMENTO