Nvidia, al GTC 2015 (GPU Technology Conference) ha mostrato molte novità molto interessanti, partendo dalla TITAN X, passando alla futura architettura Pascal fino ad arrivare alle schede dedicate alle automobili intelligenti.

La TITAN X e il calcolo di reti neurali profonde

La TITAN X, mostrata recentemente al GDC 2015 di San Francisco, ha stupito tutti grazie alla sua potenza e alla sua prestanza, attraverso l’esperienza di realtà virtuale chiamata “Thief in the shadow” che ha ricordato molto Smaug, il drago tratto da “Lo Hobbit”.

Questa scheda permetterà a molti di godersi tutti gli ultimi titoli al massimo del dettaglio in 4K. Middle-earth: Shadow of Mordor, per esempio, gira a 40 FPS con impostazioni alte e FXAA abilitato, comparato con i 30 FPS della GeForce GTX 980, rilasciata a settembre.

Ma non è finita qui: la grande potenza della TITAN X (7 teraflops con 12GB di memoria video) permetterà di sfruttare questa scheda anche per altri utilizzi importanti, come il calcolo e la simulazione di reti neurali profondi, molto importanti in ambito scientifico.

Nvidia ha investito molto su questo settore e come possiamo vedere questa ultima TITAN X sbaraglia tutte le predecessori imponendo di fatto un nuovo standard per il calcolo a doppia precisione.

titanxfordeeplearning

 

 

Nvidia Pascal, l’architettura Next-Gen di Nvidia

L’architettura Pascal di Nvidia, che vedrà la luce nei mercati il prossimo anno, velocizzerà di molto il deep learning e il calcolo profondo, ancora di più rispetto ai miglioramenti dei recenti processori Maxwell.

Il CEO di Nvidia lo ha dichiarato di fronte a 4000 persone, al keynote tenuto da lui stesso alla GTC2015. In particolare ha affermato che l’architettura Pascal “beneficerà di un finanziamento di un miliardo di dollari direttamente dal nostro dipartimento di ricerca e sviluppo”.

La diffusione delle reti neurali in questo settore ha spinto Nvidia a migliorare il suo prodotto per questo campo, migliorando il design di calcolo che renderà il calcolo molto più veloce e accurato.

pascalmaxwell (1)

Grazie alla memoria video che può raggiungere 32GB di dimensione (ben 2.7 volte in più della TITAN X) Pascal sarà in grado di effettuare calcoli con previsione mista. Avrà memoria 3D, in modo simile alla nuova tecnologia AMD, che renderà fino a 5 volte di più rispetto alla tecnologia standard. Per terminare in bellezza, con le future Pascal avremo una nuova tecnologia per accoppiare più schede video, chiamata NVLink. Questa tecnologia sarà dedicata a migliorare le prestazioni per supercalcoli e reti neurali, ma potrebbe essere un punto di partenza per una rilavorazione totale della tecnologia SLI, che con le nuove DX12 potrebbe subire un rinnovamento.

Grazie a Nvidia Italia per le informazioni.

LASCIA UN COMMENTO