Per molti di noi, il Raspberry Pi 2 è un comodo Pocket PC con cui giocare ed imparare cose nuove. Il suo utilizzo è molto variegato, essendo nati veri e propri progetti che vanno dalle IP Camera ai HTPC casalinghi, se non veri e propri server a basso consumo energetico.

L’architettura utilizzata è però ARM, il che presenta molti punti positivi (es. il costo della licenza) ma anche negativi (es. non compatibili con applicazioni desktop). Se per GNU/Linux non ci son problemi (Raspbian OS insegna), lato Windows non vi è un OS desktop adeguato al suo utilizzo (MS Windows RT è fallito). Ecco quindi nascere l’esigenza di una Board con SoC x86 perfettamente compatibile con tutte le piattaforme sul mercato: Windows OS, GNU/Linux OS e forse…No beh, non esageriamo, Apple Mac OSX è difficile che possa esser compatibile con il prodotto in questione, a meno di hack pesanti!

UP-Dettaglio1

Curiosando per il web, noi di QWERTYMag ci siamo accorti di una campagna Kickstarter decisamente interessante: UP, un PC grande quanto una carta di credito ma con a bordo un Intel Core Atom X5-8300 1.84 GHz compatibile ufficialmente con GNU/Linux, Windows 10 ed Android. La flessibilità donata dall’utilizzo di un SoC Intel x86 permetterà quindi di far girare qualsiasi OS e qualsiasi applicativo disponibile sul mercato, benchè non stiamo parlando di un Intel Core i7 per cui le prestazioni non faranno gridare al miracolo.

UP-OSs

Ecco una scheda tecnica:
SoC: Intel Atom X5-Z8300 @1.84GHz;
Grafica: Intel HD integrata (12 EU Gen 8, fino a 500 mHz);
RAM: 1 Gb DDR3L 1600 MHz;
Uscita video: Full HDMI;
Ethernet: 1 Gb ethernet;
USB: 1 USB 3.0, 4 USB 2.0, 1 USB 2.0 pin header (tot 10 pin);
GPIO: 40 pin GPIO;
Consumo: 5V DC;
Dimensioni: 85,6 mm per 56,5 mm;

UP-Specifiche-dettagliate

Video presentazione:

UP-Specifiche

Video dell’UP in funzione:

Con queste caratteristiche ed un prezzo inferiore ai 100€, questa board potrebbe sicuramente interessare a diversi Devs.
In piena onestà, una board x86 potrebbe interessare anche a chi, come il sottoscritto, desidera smanettare dietro ad un oggettino tecnologico estremamente flessibile ma compatibile con tutti i software utilizzati abitualmente sul PC/Portatile. Certo, forse per quel prezzo avrebbero potuto integrare 2 Gb di Ram, il che avrebbe permesso di rendere più appetibile la board, ma probabilmente i margini al momento sono ridotti all’osso non essendo in produzione di massa ma, appunto, all’inizio di una campagna di crowfunding.

E voi, cosa ne pensate?

Fonte: UP Board Intel X5 x86 su Kickstarter

CONDIVIDI
Articolo precedenteRecensione Sapphire R9 390 NITRO 8GB
Articolo successivoRecensione Bitfenix Nova, un case per tutti
Tech addicted, sono attratto dal mondo della tecnologia e tutto ciò che ne deriva. Mi ritengo un affermato utente Android, utilizzatore Windows ma in dual boot ho sempre una distro Linux. Guardo al futuro speranzoso che nuove innovazioni tecnologiche facciano capolino nella vita quotidiana!

LASCIA UN COMMENTO