Proprio in questi minuti si sta tenendo la conferenza Microsoft per presentare al pubblico mondiale la nuova versione di Windows che a detta della multinazionale sarà in grado di unificare praticamente tutti i dispositivi in commercio fornendo un OS stabile, piacevole da usare e con uno store unificato.

Già il nome lascia un po’ di stucco, in quanto i vari rumor facevano presagire alla naturale successione delle versioni ma con un bell’assist, e facendoci su anche qualche risata dal palco, è stato presentato ufficialmente Windows 10.

image_new.php

La versione developer vedrà la luce da Ottobre sia per notebook che per desktop mentre la versione server dovrà attendere ancora un po’ .

Veniamo subito alle novità: in questa conferenza Microsoft si è rivolta prevalentemente all’utenza Enterprise svelando feature molto interessanti e cominciando già da domani a contattare i vari dirigenti per prendere accordi sulla nuova versione.

image_new.php1

Per l’utenza enterprise, inoltre, si è tenuto a precisare che risulterà familiare alle aziende che lo adotteranno in quanto ritroveranno i tool sempre utilizzati e non ci saranno problemi di compatibilità con i software di gestione aziendali. Per l’utenza “home” ci sarà detto di più alla build conference 2015.

Le novità emerse finora riguardano soprattutto la versatilità del sistema che sarà in grado di adattarsi al tipo di dispositivo sui cui è installato, touch e non, andando a modificare l’interfaccia per renderla il più smart possibile.

Importante è anche il ritorno del tasto Start ridimensionabile con le feature di spegnimento e riavvio direttamente disponibili, accompagnato da dei tiles dinamici e ridimensionabili a piacimento dall’utente posti subito a destra della finestra. La ricerca in locale/web di Windows 8 inoltre verrà portata nel nuovo tasto start, andando a evolvere la vecchia ricerca di Windows Vista/7. Le app Modern UI inoltre, su desktop, saranno eseguite in finestra.

image_new.php2

Microsoft questa volta ha guardato anche verso chi usa i tradizionali metodi di input consentendo funzioni più rapide via tastiera e un prompt dei comandi che, dopo tanti anni, supporterà finalmente altre migliorie come la più veloce combinazione CTRL+V per inserire gli indirizzi delle cartelle.

image_new.php4

Altra importante novità saranno i desktop multipli che saranno affiancati dalla nuova “snap assist” che gestirà le app su di essi. Vi sarà, inoltre,  il miglioramento del multitasking che sarà reso più agevole grazie al “task view” posto sulla taskbar.

image_new.php3

Queste sono le principali novità del nuovo Os di casa Microsoft che promette versatilità e anche longevità nel tempo grazie al ciclo di vita che che attesterà in non meno di 10 anni.

Come detto di sopra sarà possibile accedere alla build developer da domani direttamente dal sito Microsoft, dove sarà possibile scaricare e installare la Technical Preview, build 9841. Verrà proposto anche un forum che permetterà ai più intrepidi di testare il software e collaborare a stretto contatto con i tecnici per la risoluzione dei bug del sistema.

Per la commercializzazione bisognerà aspettare fino a fine 2015 ma ulteriori dettagli saranno svelati nei prossimi mesi. Non è ancora chiaro se ci saranno agevolazioni per gli utenti provenienti dalle precedenti versioni in quanto l’azienda di Redmond ritiene prematuro parlarne.

Voi che ne pensate? Installerete il nuovo os appena disponibile?

LASCIA UN COMMENTO