Dopo pochi giorni dal rilascio di Windows 10 sono sorte diverse polemiche riguardo la gestione della privacy e tutte le informazioni che il sistema invia ai server Microsoft in maniera del tutto silente. Ci stiamo quindi trovando a pareri piùttosto negativi riguardo alla gestione dei dati personali e come sappiamo bene, spesso le critiche occultano alcune scoperte piùttosto utili come per esempio la GodMode.

La GodMode non è altro che un pannello dove sarà possibile accedere a moltissime impostazioni del sistema operativo, alcune delle quali ben nascoste, che risultano estremamente comode e soprattutto interessanti per gli smanettoni che vogliono personalizzare il loro OS in ogni più piccolo dettaglio. Ricordiamo che era comunque già presente in altre versioni del SO.

Per accedere alla GodMode sarà necessario prima di tutto avere i permessi di amministratore, cliccare su un punto del desktop e creare una nuova cartella. Non appena sarà possibile rinominarla inserire: GodMode.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C} come nome e premere invio.

Se la procedura è andata a buon fine (se siete Admin funzionerà sicuramente) vi ritroverete con questa icona che in seguito potrete rinominare a vostro piacere senza perdere l’accesso a tutte le funzioni.

godSappiate che le varie funzioni che troverete nel pannello dipendono dalla versione di Windows 10 che utilizzate e, per l’appunto, nella versione home potrebbero mancarne diverse.

Di seguito trovate tutti gli screen con le varie impostazioni:

Bene ora non vi resta altro che spulciarvi tutte le varie impostazioni e personalizzare il vostro sistema.

LASCIA UN COMMENTO