Chi non gioca su PC non può comprendere quella sensazione che si prova quando si compra una scheda video nuova, e si passa un pomeriggio a fare benchmark per vedere quanto riesce a stupirci.

Parliamo ovviamente della nuova serie di Nvidia basata su chip Maxwell, e in particolar modo della GTX970 versione Asus Strix DirectCU II, che abbiamo provato e torturato, e che francamente ci ha stupiti. Non si tratta di un top di gamma, ma di una scheda video di fascia medio-alta, nella fascia di prezzo intorno ai 350€.ASUS_STRIX-GTX970-DC2OC-4GD5_box+vgaSTRIX-GTX970-DC2OC-4GD5__imageRispetto alla versione normale, Asus ha montato un dissipatore proprietario DirectCU II che garantisce una migliore (eccellente a dire il vero) dissipazione del calore, oltre ad aver applicato un leggero overclock di fabbrica.La scheda è basata su un chip Maxwell da 1664 core impostati a 1114 MHz (boost a 1253MHz), con 4GB di memoria GDDR5 a 7010MHz. Il bus della memoria è di 256 bit. Il chip supporta DirectX 12 e OpenGL 4.5. Con questo chip, Nvidia ha anche introdotto le tecnologie MFAA e VXGI. Ovviamente la connettività è PCI Express 3.0; è richiesto un singolo connettore 8-pin per l’alimentazione supplementare.Quanto alle connessioni, la scheda è dotata di 2 uscite DVI-D, 1 DisplayPort e 1 HDMI 2.0.Il TDP della scheda è di 165W: un consumo veramente basso se si considera la potenza.

garrusstrix
Separati alla nascita?

Unboxing

Configurazione di test

  • Intel i7 2600k @4.6GHz (nonostante il processore abbia ben 3 anni, non ha causato bottleneck, il che dimostra che è ancora attuale!)
  • Scheda madre Asus Maximus IV GEN-3/GENE-Z Micro-ATX
  • 16GB RAM DDR3 1600MHz CL9 Corsair Vengeance
  • SSD OCZ Vertex 4 256GB
  • HDD WD Red 4TB
  • Asus Xonar DX
  • Monitor 4K Samsung U28D590 collegato via DisplayPort
  • Driver video 344.75
  • Windows 8.1 64 bit

LASCIA UN COMMENTO