QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

100 posti di lavoro presso il produttore di armi FN Herstal minacciati di tagli | interno

Il produttore di armi di Liegi, di proprietà della regione vallona, ​​è in rosso da anni. Il fatturato è diminuito drasticamente tra il 2019 e il 2021, c’è già stato un miglioramento quest’anno e le vendite dovrebbero aumentare anche il prossimo anno. Ma bisogna anche risparmiare, se non ci sono rischi di perdite sia nel 2022 che nel 2023. L’azienda soffre, tra l’altro, degli alti costi dell’energia e delle materie prime.

All’inizio di questa settimana, la dirigenza e i sindacati si sono effettivamente incontrati. Un portavoce di FN Herstal ha confermato venerdì che il piano di gestione include procedure strutturali e cicliche. “Non ci saranno licenziamenti collettivi, ma alcuni contratti a tempo determinato non verranno sostituiti. Ci sarà anche un nuovo piano di prepensionamento e il numero dei consulenti sarà ridotto”. Ha aggiunto che diversi dipartimenti aziendali saranno esaminati per migliorare le operazioni e verranno riviste le condizioni salariali per i nuovi arrivati.

Per quanto riguarda le misure cicliche, FN Herstal invocherà la disoccupazione economica parziale e temporanea per tutti i dipendenti.

Le misure esatte sono ancora in fase di negoziazione con i sindacati. Circa 1.500 persone lavorano presso FN Herstal.

READ  Oltre 5.300 Bitcoin sono stati acquistati da tre delle più grandi balene Bitcoin