QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

100 punti Wilt Chamberlain, il miglior record NBA? “Forse non si è mai rotto” | NBA

Il 2 marzo è il giorno che sarà nei libri di storia della NBA. E forse resterà per un po’. Oggi ricorrono i 60 anni da quando Wilt Chamberlain ha stabilito un record inaspettato, segnando da solo 100 punti in una singola partita. “Non credo che si romperà mai”, ha detto l’esperto NBA Dennis Schatt.

Per descrivere Wilt Chamberlain, i superlativi falliscono. Al suo apice, il centro deteneva 4 titoli MVP, è stato il capocannoniere della NBA 7 volte e ha vinto 2 titoli.

Chamberlain era un registratore nato e le sue statistiche sono sbalorditive. Ha segnato una media di 30,1 punti e 22,9 rimbalzi a partita nel corso della sua carriera.

Decenni dopo, a suo nome rimangono non meno di 72 record. Le nostre 3 personalità principali:

  • Ha segnato una media di 50,4 punti a partita nella stagione 1961-1962
  • Una media di 48,53 minuti a partita in campo, mentre la partita dura solo 48 minuti. (Chamberlain ha giocato anche ai tempi supplementari)
  • 55 rimbalzi in una partita

Se guardi solo le statistiche, potresti concludere che Wilt Chamberlain è il più grande giocatore di basket di tutti i tempi. Ma c’è un avvertimento.

Dennis Chet

Tuttavia, ci sono ancora alcune sfumature in classifica, afferma l’esperto NBA e giornalista di PlaySports Dennis Schatt. “Perché se guardi le statistiche, potresti dover concludere che Wilt Chamberlain è il miglior giocatore di basket di tutti i tempi”, sembra.

“Ma la sua squadra non ha avuto molto successo, devi fare quel commento. Chamberlain era dominante, ma ha vinto solo due titoli. Aveva tutto per vincere almeno 5 o 6 titoli, ma gli avversari lo battevano spesso e trovavano un modo per assicurarsi che la sua squadra non vincesse”.

READ  L'orgoglioso Wut van Aert ripensa a Tokyo dopo aver vinto la terza tappa

“A causa del modo in cui Chamberlain è stato fondato, le sue squadre spesso non hanno avuto successo. Non era la cosa più importante per lui. Comunque, era un grande atleta, Gazelle. Poteva eccellere in qualsiasi sport. E sono cambiati le regole per lui”. Questo la dice lunga sulle sue qualità di giocatore”.

Partita: “Non pensare che questo record sarà mai battuto”

Degli innumerevoli record NBA che Wilt Chamberlain ha stabilito nella sua carriera, il record di 100 punti del 2 marzo 1962 è forse il fatto più famoso. Ha realizzato 36 dei suoi 63 tiri, 28 dei suoi 32 tiri liberi e 25 rimbalzi tra di loro.

Chamberlain guidò i Philadelphia Warriors alla vittoria per 169-147 sui New York Knicks. L’immagine con la carta colorata frettolosamente “100” è iconica.

“E esattamente 100. Sono convinto che fosse davvero interessato a queste cose. Era davvero impegnato con queste cose. Non 98 o 102, ma esattamente 100. Questo gli conferisce un carattere in più”, afferma Dennis Sheet.

“Ciò che lo rende ancora più leggendario: non esiste una gif di quel gioco. Non tutti i giochi sono stati girati all’epoca. Il basket nell’NBA non è mai stato quello che è ora. Anche la mancanza di immagini contribuisce alla leggenda”.

Kobe Bryant è arrivato il più vicino di sempre ai Magical 100 di Chamberlain con 81 punti, che possono rimanere sul tavolo per sempre. “Non escludo nulla del tutto, ma se devo mettere i miei soldi in un record che non sarà mai battuto, sono 100 punti da Wilt Chamberlain”.