QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

14 morti nell’attentato di Damasco, l’esercito siriano apre il fuoco

Martedì 14 persone sono morte in un attentato dinamitardo contro un autobus dell’esercito siriano nella capitale siriana, Damasco. Lo riferisce l’agenzia di stampa ufficiale Sana’a.

Due bombe sono state fatte esplodere mercoledì nell’ora di punta. I terroristi hanno preso di mira un autobus dell’esercito siriano mentre attraversava un ponte. secondo Al Jazeera Una terza bomba può essere disinnescata. L’attacco ha ucciso 14 membri dell’esercito e ferito diverse persone. È l’attacco più mortale nella capitale siriana dal 2017, quando un attacco alla corte ha ucciso 30 siriani.

L’attacco non è stato ancora annunciato, ma i veicoli dell’esercito sono stati precedentemente presi di mira dall’indebolito Stato Islamico. Le forze di Assad, con l’aiuto dei russi, hanno ampiamente ripreso il controllo della Siria.

10 morti a Idlib

Poco dopo la notizia dell’attacco, l’esercito siriano ha aperto il fuoco in un quartiere affollato della città di Ariha, nella provincia di Idlib. Undici persone sono state uccise, tra cui almeno due bambini. È uno degli incidenti più mortali nella regione da quando è stato dichiarato il cessate il fuoco nel marzo 2020. L’area intorno a Idlib è l’ultima roccaforte di ribelli e jihadisti in Siria.

READ  La cabina della funivia italiana si muoveva di 100 all'ora in caso di collisione ed è stata lanciata a 54 metri fuori dal paese