QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

17 belgi iniziano con questo zero: cosa possiamo aspettarci …

Saranno ben diciassette i belgi al via della 104esima edizione del Giro di sabato, otto dei quali al debutto in un top tour. Sembra esserci una possibilità di un successo teatrale con Thomas de Kent, Jens Quickler, Harm Van Hook, Victor Compenders, Remco Evan Paul e Tim Merlier.

Sono 55 gli italiani che partecipano a Zero partendo da Torino. Poi ci sono i belgi con la migliore rappresentanza di 17 partecipanti, i francesi con 13 e gli olandesi con 11. Inoltre, ci sono 10 spagnoli, 8 australiani e 8 tedeschi, 6 colombiani, britannici e svizzeri, seguiti da diverse gare nazionali.

Foto: LAPRESSE

1) Remco Evanpol

– Designink-Quick-Step

– 21 anni

– 1 ° Zero

– Capo

Dal lato belga è probabilmente previsto un grande debutto nel round di Remco Evneboy. Normalmente puntava sempre ad una classifica, ma dopo la sua complicata riabilitazione dovuta alla caduta del tour lombardo, ha abbassato le aspettative lui stesso.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: Belka

2) Gancio del furgone dannoso

– Lotto-Soudl

– 23 anni

– Zero 2D

– Stock gratuito (vittorie della piattaforma)

Lotto Soudal giunge al suo terzo grande round. Ha debuttato alla Vulta nel 2019 e la scorsa stagione ha guidato il suggestivo Giro, classificandosi terzo sul podio del Monte Edna. Il giovane pilota si è presentato al tour degli Emirati Arabi Uniti nelle scorse settimane, ma è arrivato undicesimo, soprattutto a Parigi-Nizza, dove può competere a lungo con i migliori piloti verso l’alto. Si è mostrato alcune volte durante il suo tour nei Paesi Baschi. L’intento per una buona classifica sembra più precoce, ma piuttosto sembra più opportuno scegliere un giorno da percorrere per il successo complessivo.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: foto di Mark van Heck

3) Tim Merlier

– Albacin-Phoenix

– 28 anni

– 1 ° Zero

– Leader (velocità muratura)

Il velocista dell’Alpine-Phoenix fa il suo debutto in un tour gigantesco e spera di fare un giro in volata. Ha già vinto tre volte in questa stagione e senza dubbio vorrà farne un’altra in Italia.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: Isopics

4) Thomas de Kent

READ  Da Venezia al Lago di Como, le gemme turistiche italiane faticano a galleggiare

– Lotto-Soudl

– 34 anni

– 5D Zero

– Stock gratuito (vittorie della piattaforma)

Il leader del Lotto Saudal non è solo l’età dei partecipanti belgi. L’onore è stato conferito a Iljo Keys con suo figlio di 38 anni. De Kent inizia il suo 19 ° round grande, il suo quinto Zero. Nel 2012 è arrivato terzo sul palco e quell’anno ha vinto anche una tappa al famoso Stelvio in Zero. L’obiettivo ora è anche il profitto.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: GOYVAERTS / GMAX AGENCY

5) Victor Compenders

– Continua l’associazione

– 29 anni

– 5D Zero

– Prove temporali / Servitore

Il detentore del record dell’ora mondiale partecipa al suo settimo Grand Tour Fifth Zero. Negli ultimi mesi si è riconsiderato come un aggressore in servizio. Per il momento senza successo, ma senza dubbio si getterà nuovamente all’attacco di questo Zero, come ha fatto nell’edizione 2020 dello scorso anno, classificandosi al secondo posto. Nella prova finale è arrivato secondo dopo Kanna. In altri anni, Components si piazzerà tra i concorrenti per vincere la cronometro per il Milan, ma la corsa da Quebec-Asos non ha più le gambe di prova del tempo.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: Belka

6) Quinton Hermans

– Matrice Intermarch-Wandy-Cobert

– 25 anni

– 1 ° Zero

– Leader (vittorie di fase)

Come Tim Merlier, ha iniziato la sua carriera in questo campo, ma anche Limburger ha le sue possibilità sulla strada. In questo Zero farà il suo debutto nella corsa a tappe di tre settimane e gli verrà assegnata una puntata gratuita. Chissà, potrebbe usarlo per tornare a casa con un successo teatrale o un posto rispettato.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: Belka

7) Jens Quickler

– EF Education-Nippo

– 32 anni

– 3D Zero

– Il prossimo

La corsa EF Education-Nippo inizierà con il suo terzo decimo Grand Tour del Giro. Ha vinto una tappa alla Vulta 2016, dopo di che ha svolto principalmente il ruolo di servire nella squadra. Anche questo avverrà solo ora, poiché dovrà aiutare il capitano Hugh Karthik, che punta alla vittoria sul palco o in generale. Ma chissà, forse un giorno ci sarà una possibilità, e Quicklair è ancora più veloce.

READ  L'Italia vuole portare a Roma la Coppa del Mondo di Ciclocross 2026

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: A.P.

8) Louis Vervake

– Albacin-Phoenix

– 27 anni

– 4D Zero

– Il prossimo

La corsa Alpacin-Phoenix inizierà nel suo quinto grande round, il suo quarto Zero. Solo una volta prima era arrivato alla fine di una corsa a tappe di tre settimane. Per molto tempo gli è stata assegnata l’etichetta di miglior talento, fino ad ora non è mai stato veramente all’altezza, ma queste opportunità cambieranno in questo Zero, e lui le riprenderà verso l’alto.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: EPA-EFE

9) Kobe Cousins

– Lotto-Soudl

– 25 anni

– 1 ° Zero

– Stock gratuito (classificazione)

Kobe Cousins ​​è arrivato 24 ° nelle fasi Vulta lo scorso anno. Lo scalatore di Lotto Soudlin ha vinto la maglia da montagna al Tour de Romandy la scorsa settimana, ma sa di essere ancora ambizioso in un grande tour. Non punta alla classifica, ma sceglie alcune tappe e poi vuole giocare per la vittoria di tappa. Nelle tappe pianeggianti deve assistere il capitano Caleb Ivan.

Altri belgi sono in grado di supportare quasi tutti i cicli, sebbene alcuni possano ancora fare affidamento su di più.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: foto di Mark van Heck

10) Alberi di Bond

– Albacin-Phoenix

– 29 anni

– 1 ° Zero

– Il prossimo

Il campione belga fa il suo debutto in un grande round. Dovrà assistere il capitano Tim Merlier e altre posizioni di velocisti nella prima settimana e spera di poter avere la sua possibilità in un punto di transizione. In montagna è soprattutto questione di sopravvivenza.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: PRESSE SPORTS

11) Jimmy Johnsons

– Albacin-Phoenix

– 31 anni

– 1 ° Zero

– Il prossimo

Albacin-Phoenix offre sei compagni in Italia, Johnson è uno di loro. Non ha esperienza in un round importante e dovrà lavorare per il presidente Merlier. Non vede l’ora che arrivi una buona giornata in montagna e le gite in montagna dove può avere la sua possibilità.

READ  4 cose che devi sapere sull'azienda

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: GOYVAERTS / GMAX AGENCY

12) Lezione di Chennai

– Albacin-Phoenix

– 25 anni

– 1 ° Zero

– Il prossimo

Assistente e operaia Ant Lesion in servizio ad Albacin-Phoenix. È Tim de Clark dei fratelli Roothooft e gioca un ruolo da protagonista in Peloton in modo che Tim Merlier non dia troppo vantaggio alla divisione durante lo sprint. Fa un grande debutto nel round.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: Belka

13) Gianni Vermeerch

– Albacin-Phoenix

– 28 anni

– 1 ° Zero

– Il prossimo

Con l’eccezione di Tim Merlier e Tries de Bond, il pilota Gianni Vermeersh, che ha il motore più grande dell’Alpine-Phoenix, si divide presto e cerca di vincere la giornata, anche se tutto deve andare a posto. Vermeersh ha dato prova di sé nelle classiche del passato e nel 2020 è un pilota forte di grande valore per Matthew van der Boyle. Può sognare una vittoria di tappa in questo Zero, dove fa il suo grande debutto nel round.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: Belka

14) Peter Cherry

– Designink-Quick-Step

– 32 anni

– 7D Zero

– Il prossimo

Desinink – Lo scalatore veloce sta già iniziando il suo dodicesimo round grande, il suo settimo zero. Dovrebbe assistere i leader Joao Almeida e Remco Evnepol. Chissà, se si separasse presto, potrebbe avere la sua prima vittoria da professionista a 32 anni.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: Getty Images

15) Iljo Keys

– Designink-Quick-Step

– 38 anni

– 6D Zero

– Il prossimo

Gentenor inizia il suo ottavo round grande, diventando il suo sesto Zero e cameriera di squadra. Svolgerà un ruolo chiave nel mantenere la calma del presidente Evneboy.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: Belka

16) Jasper de Byst

– Lotto-Soudl

– 27 anni

– 3D Zero

– Il prossimo

De Baist inizia il suo settimo round grande, con il suo terzo Zero e il più significativo di Caleb Ivan sul treno sprint. Leadoutman è Roger Glck, ma De Bist deve tenere bene Evan su quell’ultimo rettilineo.

17 I belgi iniziano da Zero: cosa possiamo aspettarci dai nostri connazionali in Italia?
Foto: GOYVAERTS / GMAX AGENCY

17) Lawrence Neyson

– AG2R-Citroën

– 28 anni

– 1 ° Zero

– Il prossimo

Il fratello di Oliver Neyson sta intraprendendo un tour straordinario, e soprattutto vuole fare molta esperienza e aiutare i suoi leader AG2R-Citroën.