QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

1,8 miliardi di persone mettono a rischio la propria salute a causa della mancanza di esercizio fisico

1,8 miliardi di persone mettono a rischio la propria salute a causa della mancanza di esercizio fisico

Un terzo degli adulti non fa abbastanza esercizio fisico e l’inattività è una tendenza in crescita. L’Organizzazione Mondiale della Sanità avverte che “non fa bene alla salute”. “Le persone dovrebbero divertirsi di più esercitandosi.”

Fare attività fisica fa bene, ma non tutti prendono sul serio questo consiglio, mostrano i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità pubblicati nella rivista Lancette Salute Globale. Ben 1,8 miliardi di adulti in tutto il mondo (31%) fanno meno esercizio fisico di quanto raccomandato.

150 minuti a settimana

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che da adulto è meglio impegnarsi in 150 minuti di attività fisica intensa o 75 minuti di attività fisica intensa a settimana. Un terzo della popolazione adulta mondiale non raggiunge questo obiettivo e dal 2010 si stima che l’inattività fisica sia aumentata di circa 5 punti percentuali. L’Organizzazione Mondiale della Sanità risponde dicendo: “Preoccupante”. Se questa tendenza continua, si prevede che il livello di inattività salirà al 35% entro il 2030.

Gli esperti sanitari affermano che l’inattività aumenta il rischio di infarto o ictus, diabete di tipo 2, demenza e alcuni tumori tra cui il cancro al seno e al colon. “Questi nuovi risultati indicano un’opportunità mancata per ridurre il cancro e le malattie cardiache attraverso una maggiore attività fisica, nonché migliorando la salute mentale e il benessere generale”, ha affermato il direttore generale dell’OMS Tedros Ghebreyesus. “Sono necessarie misure decisive per convincere le persone a fare più esercizio fisico e invertire questa tendenza preoccupante”.

Persone sopra i sessant’anni

Anche per quanto riguarda l’attività fisica sembrano esserci differenze tra uomini e donne. In media, il 29% degli uomini fa poco esercizio fisico rispetto al 34% delle donne. In alcuni paesi vi è una differenza tra i sessi di circa 20 punti percentuali.

READ  I numeri del Corona virus per domenica 24 ottobre

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che le persone di età superiore ai 60 anni spesso assistono a un calo significativo dell’attività fisica, il che sottolinea l’importanza di promuovere l’attività fisica per le persone anziane. “L’inattività fisica rappresenta una minaccia silenziosa per la salute globale e contribuisce allo sviluppo di malattie croniche”, ha affermato Rüdiger Kresch, Direttore della Promozione della Salute presso l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

“Dobbiamo trovare nuovi modi per motivare le persone a essere più attive, tenendo conto di fattori quali l’età, l’ambiente e il background culturale. Rendendo l’esercizio fisico divertente, accessibile e alla portata di tutti, possiamo ridurre significativamente il rischio di malattie non trasmissibili “, dice Krish grande”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta anche pensando a modi accessibili per indurre le persone a fare più esercizio fisico, come gli sport amatoriali e comunitari, ma anche per promuovere cose come camminare e andare in bicicletta nelle attività quotidiane.

Supporto per un nuovo sito web

Abbiamo bisogno del tuo aiuto per un aggiornamento di base del sito. Servono 30mila euro per renderlo più interattivo, veloce e facile da usare. Ogni contributo, grande o piccolo, aiuta. Con la tua donazione sostieni il giornalismo indipendente che continua a riportare storie che contano davvero. Lascia parlare il tuo cuore.