Home » NEWS » Con QuickCharge 5 un telefono si ricaricherà in 15 minuti

Con QuickCharge 5 un telefono si ricaricherà in 15 minuti

Siete soddisfatti dalla ricarica di metà batteria del vostro iPhone in mezzora? Presto potreste però essere nella condizione di invidiare i vostri amici con Android che potranno ricaricare i loro telefoni del 50% in cinque minuti. È questo quel che promette la nuova versione di QuickCharge, la tecnologia Qualcomm adottata dalla gran parte dei telefoni del robottino.

QuickCharge 5, annunciata nelle scorse ore, sembra davvero avere specifiche impressionanti anche rispetto a quelle di tutto rispetto di QuickCharge 4+. La soluzione di ricarica “più veloce del mondo”, come è definita da Qualcomm, oltre a ricaricare un telefono Android fino al 50% in 5 minuti, oppure interamente in soli 15 minuti, è in grado di farlo riducendo la temperatura di 10 gradi rispetto a QuickCharge 4. Moltiplicando di dieci volte la sua efficienza, migliorando la resa del 70% e moltiplicando per 4 la velocità di ricarica, è può fornire fino a 100W di potenza al telefono. In pratica la stessa potenza che è in grado di dare USB-C ad un computer.

Come accennato al momento la miglior combinazione possibile per un iPhone (da USB-C a Lightning con un caricabatterie da 18W) consente di ricaricare la batteria di metà in circa mezzora. Ma per ricaricare interamente un iPhone sono necessari almeno 90 minuti nel migliore dei casi. Apple non usa però la piattaforma Qualcomm, preferendo soluzioni proprietarie che da sempre sono molto più conservative di quelle Android. Basti pensare che la ricarica wireless di un telefono Apple arriva al massimo a 7,5W mentre le specifiche attuali consentirebbero fino a 15W. Impossibile pensare che la tecnologia QuickCharge 5 arrivi anche su iPhone, più probabile che Apple possa implementare un differente e più veloce sistema sui prossimi iPhone 12 anche se per il momento non c’è alcun segnale in questo senso.

Qualcomm, invece, fa sapere che i primi smartphone Android con QuickCharge 5 arriveranno già nell’estate del 2020 un alcuni telefoni che utilizzeranno i processori Snapdragon 865 e 865 Plus.

Fonte: Macitynet.it