QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

8 cose che dovresti sapere su Georgia Meloni

Ascolta la versione audio di questo articolo qui sotto


L’estrema destra Giorgia Meloni è destinata a diventare la prima donna primo ministro italiana. Il suo partito Fratelli d’Italia (Fratelli d’Italia) è stato il più numeroso alle elezioni parlamentari italiane del 25 settembre.

Insieme ai suoi partner di destra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, il biondo romano ha un’ampia maggioranza in parlamento e può formare un gabinetto.

Meloni, 45 anni, ha lanciato con successo un attacco all’élite dirigente italiana, ma le sue opinioni radicali hanno suscitato molta opposizione. Si oppone a quella che chiama la “lobby LGBT”, “l’ideologia risvegliata” e la “violenza dell’Islam” e ha promesso di fermare le decine di migliaia di migranti che ogni anno arrivano sulle coste italiane.

Nel suo discorso di vittoria, ha detto di voler formare un governo “per tutti gli italiani e con l’obiettivo di unire il popolo”, ma a molti dentro e fuori l’Italia non piaceva Meloni ei suoi alleati nazionalisti.

Perché Georgia Meloni è così controversa? 8 cose che devi sapere sul nuovo primo ministro italiano

Era attivo in un movimento neofascista

Foto: EPA/Luca Zennaro

Foto: EPA/Luca Zennaro

All’età di quindici anni, Georgina Meloni si unì al Movimento Sociale Italiano, un movimento neofascista fondato dai lealisti del defunto dittatore Benito Mussolini dopo la seconda guerra mondiale. Tra l’altro organizzava manifestazioni e affiggeva manifesti di nascosto durante la notte. All’epoca Meloni espresse apertamente la sua ammirazione per il leader fascista, che era un alleato di Adolf Hitler. “Mussolini era un buon politico perché tutto quello che faceva lo faceva per l’Italia”.

READ  Il Gruppo Duynie si espande in Italia • De Molenaar

Ma intanto dice di aver detto addio a queste simpatie fin dalla giovinezza e di essersi mostrato più moderato in campagna elettorale. “La destra italiana ha ormai consegnato il fascismo alla storia decenni fa e ha condannato inequivocabilmente la mancanza di democrazia e leggi antisemite”, ha detto in un video della campagna multilingue ad agosto.

Ma i critici sottolineano che il suo partito Fratelli d’Italia potrebbe non aver sostenuto apertamente il fascismo, ma in realtà non ha rotto con esso. Ad esempio, la fiamma verde-bianca-rossa sul logo del partito si riferisce all’era Mussolini ed è quasi identica a quella dell’ormai defunto Movimento neofascista Sociale Italiano.

Sottolinea i valori della famiglia ma non si sposa

    Foto: EPA/Fabio Cimaglia

Foto: EPA/Fabio Cimaglia

La Meloni si descrive come conservatrice e sottolinea i valori tradizionali della famiglia. In Un famoso discorso L’anno scorso in Spagna ha detto: “Sono Georgia, sono una donna, una madre, un’italiana e una cristiana”. In tal modo, ha avvertito che tutti i valori tradizionali e la sua identità erano sotto attacco.

È contro la “lobby LGBT” e “l’ideologia di genere”, e difende i “valori italiani e cristiani” e la “famiglia tradizionale”. Ma non è sposato, e nel 2016 ha avuto una figlia con il giornalista Andrea Giambruno. I critici lo definiscono pretenzioso. La coppia vive insieme.

Era il ministro più giovane del gabinetto di Silvio Berlusconi

Foto: EPA/Giuseppe Giglia

Foto: EPA/Giuseppe Giglia

La Meloni vuole governare con una coalizione perfetta. Così i suoi Fratelli d’Italia hanno aderito a una coalizione pre-elettorale con la Lega Nord dell’ex ministro Matteo Salvini e Forza Italia dell’ex premier Silvio Berlusconi.

Ha una lunga storia con Berlusconi, essendo stato nominato Ministro della Gioventù e dello Sport in uno dei suoi gabinetti nel 2008. Meloni all’epoca aveva 29 anni, il che lo rende il ministro più giovane di sempre in Italia.

Il magnate dei media Berlusconi è noto come ala di centrodestra ed è stato condannato per frode, corruzione e spergiuro in più occasioni. Berlusconi, che ora ha 86 anni, ha guidato diverse coalizioni di destra in passato e ora dovrà adattarsi a un ruolo sotto Meloni.

READ  L'Italia annuncia i campionati europei di ciclismo: Khanna in strada, non a cronometro

Timori che l’Italia progressista voglia limitare i diritti delle donne

Foto: EPA/Angelo Garconi

Foto: EPA/Angelo Garconi

Giorgia Meloni è diventata la prima donna presidente del Consiglio in Italia, ma molte donne progressiste la vedono come una nemica nel campo dei diritti delle donne.

Ad esempio, la Meloni è una schietta conservatrice antiabortista. Nonostante le sue ripetute promesse di non limitare il diritto all’aborto in Italia, migliaia di persone sono scese in piazza questa settimana per mostrare il loro sostegno alla legge. La Meloni era anche contraria alle quote per le donne in affari.

“Poiché la Meloni non ha preso le distanze dalla cultura di estrema destra, faremo un passo indietro sui diritti delle donne”, ha detto al Guardian la democratica di centrosinistra Monica Sirinna. “Quella cultura aderisce al fatto che le donne devono sempre comportarsi in un certo modo e avere solo una certa libertà”.

È il leader dell’European Reform Party, che comprende anche membri di JA’21 e SGP

Foto: EPA/Angelo Garconi

Foto: EPA/Angelo Garconi

Oltre a presiedere Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni è anche presidente dei Conservatori e Riformisti europei (ECR). Ciò include il partito polacco Legge e giustizia (PiS). In ECR Sono collegati anche cinque politici olandesi: Tre di JA21, uno di SGP e un ex membro di FvD.

Meloni è sempre stato molto critico nei confronti dell’Ue e dell’euro, ma negli ultimi tempi ha moderato i toni. Dice di voler rinegoziare i termini dei sussidi e dei prestiti a basso costo che l’Italia ha ricevuto da Bruxelles, ma ha promesso di non fare “cose ​​da pazzi”.

Dopo la sua elezione, un portavoce della Commissione europea ha detto di sperare in una cooperazione “cooperativa” con il nuovo governo italiano. Tuttavia, molti leader e investitori europei sono preoccupati per la politica legale della Meloni e per il debito pubblico alle stelle dell’Italia.

Suo padre ha lasciato la famiglia quando lei era molto giovane e una volta è stato beccato con 1.500 chili di hashish.

Foto: EPA/Alessandro di Meo

Foto: EPA/Alessandro di Meo

Francesco Meloni ha lasciato la moglie e due figlie quando Giorgia aveva due anni. Si stabilì a La Gomera e nelle Isole Canarie della Georgia, e lei lo vedeva solo due volte l’anno. Durante la sua giovinezza ha vissuto con la madre e la sorella in un appartamento di 45 metri quadrati a Roma, e poi non ha potuto seguire il suo desiderato corso di traduttore perché non c’erano soldi per farlo.

READ  La Rolls Royce di lusso non entrerà in Italia

Nella sua autobiografia ‘Ik Ben Georgia’, pubblicata lo scorso anno, la Meloni ha scritto che l’assenza del padre ha avuto un forte impatto su di lei: “Ho sempre voluto essere abbastanza, soprattutto essere accettata dagli uomini, e una grande paura di chi mi credeva era ingannevole potrebbe derivare dalla mancanza di amore di mio padre.”

Nel 1995 Francesco Meloni viene catturato a Maiorca Con 1.500 kg di hashish su una barca a velat, con cui viaggiava dal Marocco all’Italia. Per questo è stato condannato a nove anni di carcere. Il padre di Georgia Meloney è morto.

In passato è stato positivo su Putin, ma ora sostiene pienamente l’Ucraina

Foto: EPA/Fabio Frustaci

Foto: EPA/Fabio Frustaci

Georgia Meloni ha sempre parlato favorevolmente del presidente russo Vladimir Putin in passato. Ad esempio, nel 2018, ha definito Putin un “combattente per i valori occidentali” e ha affermato di non aver vinto le elezioni, secondo Politico. “Chiara Volontà” Appartiene al popolo russo.

Ma dall’invasione russa dell’Ucraina, ha sostenuto inequivocabilmente le sanzioni NATO ed europee contro la Russia. Ha anche promesso subito dopo le elezioni che il nuovo governo italiano avrebbe sostenuto pienamente l’Ucraina.

In Un cinguettio Al presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Meloni ha scritto: “Sai che puoi contare sul nostro leale sostegno per la libertà del popolo ucraino. Sii forte e saldo nella tua fede!”

Il giorno delle elezioni, abilmente, ma un po’ goffamente, ha usato il suo cognome

Foto: EPA/Carmelo Imbesi

Foto: EPA/Carmelo Imbesi

Fare campagna elettorale è illegale in Italia il giorno delle elezioni. Ma la Meloni è riuscita comunque ad attirare l’attenzione in un video sui social in cui citava il suo cognome.

Nel video porta un melone in ogni mano, tenuto davanti al seno. “Questo è tutto quello che ho da dire,” fece l’occhiolino. Il suo cognome significa melone in italiano ed è anche gergale per i seni.

leggi di più: Il Regno Unito ha una nuova Iron Lady: 7 cose che devi sapere sul nuovo primo ministro britannico Liz Truss