QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Aehra è un nuovo marchio premium dall’Italia

Una nuova startup nel campo delle auto elettriche non viene dalla Cina, viene dall’Italia. Il nuovo marchio Aehra è stato fondato pochi mesi fa e ora offre i teaser del suo primo modello.

divisione superiore

Aehra vuole offrire auto elettriche nel segmento premium e le immagini rilasciate lo confermano. È un incrocio aerodinamico tra un SUV, un crossover e un coupé. Potresti sospettare che diventerà un concorrente della BMW iX e della Tesla Model X, a meno che l’Ehra non voglia rimanere in un segmento più alto. Quindi possiamo immaginare la concorrenza per Maserati e Lamborghini elettriche.

design italiano

Se guardiamo a chi ha disegnato il primo modello, non siamo poi così lontani. Il design del primo modello di Ehra è nelle mani del designer di esterni di Italdesign Marco Quamori e degli ex designer Lamborghini Filippo Perini, Alessandro Salvagnin e Alessandro Serra. Un elenco impressionante che ci fa attendere con impazienza il lancio vero e proprio del primo modello di Ehra. L’uscita è prevista per ottobre di quest’anno.

Inoltre, l’Ehra ha anche in programma un secondo modello, che sarà probabilmente una berlina sportiva. Vogliono rilasciarlo a febbraio 2023. È stato inoltre annunciato che le prime consegne dei due modelli sono previste per la metà del 2025.

“Eleganza senza precedenti”

Filippo Perini è il responsabile del design di Ehra. Ha affermato che il nuovo marchio è stato lanciato “con l’obiettivo di sbloccare il pieno potenziale di progettazione della tecnologia avanzata della piattaforma EV come mai prima d’ora”. Perini afferma anche che il primo modello di Ehra unirà il meglio disponibile a livello globale in termini di materiali e ingegneria con l’eleganza senza pari del design italiano. Sta “rivoluzionando l’intero percorso del cliente”.

READ  L'Italia sarà completamente verde sulla mappa con le destinazioni di viaggio, la Spagna orientale e Cipro saranno rosse.

“Suv crossover coupé” elettrico

Il primo modello, che Ehra ha già svelato ad ottobre, sarà una forma intermedia tra una coupé e un SUV crossover. Le immagini distribuite da Ehra sono molto convincenti. Soprattutto perché questa vettura si differenzia chiaramente da quella attualmente disponibile sul mercato. Ehra ha chiaramente lavorato su un design aerodinamico, per cui l’auto ha un anteriore particolarmente basso e un posteriore molto arrotondato. Viene menzionata un’autonomia di 800 chilometri, in parte a causa di ciò che si dice sia aerodinamica sotterranea.

Secondo Ehra, offre anche spazio per un massimo di cinque passeggeri adulti, che possono salire e scendere facilmente grazie alle porte ad ala di gabbiano nella parte anteriore e posteriore dell’auto. Entrambi i modelli saranno basati su un telaio monoscocca in carbonio leggero e saranno in grado di guidare in modo completamente autonomo in futuro.

Il primo modello di Ehra sarà lanciato ad ottobre

Hazim Nada, co-fondatore, presidente e CEO di Aehra, ha dichiarato: “Il rilascio delle immagini in anteprima del primo modello Aehra quattro mesi dopo il lancio dell’azienda conferma che rimaniamo impegnati nella nostra ambiziosa strategia per sviluppare l’ecosistema della mobilità elettrica. Veicoli carichi di design emozionale e decappottabili con prestazioni aerodinamiche superiori.Il veicolo è in programma di rilasciare il design completo e il nome in ottobre.

La produzione è esternalizzata

Come molte startup come Fisker e Canoo, le persone non vogliono costruire auto da sole. Le persone di Ehra esternalizzano la produzione a produttori a contratto, noti come partner di produzione nel settore. Non so come andrà la vendita. Hanno detto che Ehra offre veicoli a livello globale e li vende con un “orientamento al servizio negli Stati Uniti”. Entrambi i modelli dovrebbero costare più di 100.000 euro. Probabilmente di più. Pertanto, Aehra si concentrerà principalmente sui mercati ad alto budget come Nord America, Europa, Cina e Paesi del Golfo.

READ  Una nuova linea di lavorazione del finocchio in Italia