QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Agenti statunitensi hanno sparato a un uomo di colore disarmato più di 60 volte dopo l’interruzione del traffico

C’è stato un putiferio negli Stati Uniti dopo che un altro uomo di colore è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da agenti di polizia. Soprattutto ora che sembra che la vittima fosse indifesa al momento dei fatti e che sia stata colpita da più di sessanta colpi di arma da fuoco.

mtfonte: New York Times

Gli incidenti sono avvenuti lunedì scorso ad Akron, Ohio. Jayland Walker, 25 anni, è scappato da una normale fermata del traffico e dietro di lui sono arrivati ​​otto agenti. Dopo un breve inseguimento in macchina – a volte Walker attraversava zone residenziali a velocità superiori a 80 chilometri orari – il giovane è scappato. Poco dopo, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dagli agenti che lo hanno inseguito.

La polizia ha tenuto una conferenza stampa domenica durante la quale, tra le altre cose, sono stati diffusi i video delle telecamere degli agenti coinvolti. Sebbene la conferenza stampa avesse lo scopo di fornire maggiore chiarezza, alla fine ha sollevato più domande (e orrore). Non solo Walker era disarmato quando gli hanno sparato, ma è stato anche scoperto che era stato colpito più di sessanta volte dai proiettili della polizia.

Fedina penale vuota

Al momento, inoltre, non è chiaro il motivo per cui Walker sia fuggito. Il giovane, che ha recentemente perso la sua ragazza in un incidente stradale, ha ancora la fedina penale pulita. Secondo la polizia, inizialmente volevano arrestare Walker per una multa in sospeso e un malfunzionamento tecnico nella sua auto.

READ  Il mistero interessante: cosa è successo a Dan Cooper, l'unico dirottatore di aerei che non è mai stato catturato? | Televisione

Un agente ha quindi riferito di essere stati sparati dalla portiera dell’auto di Walker mentre monitorava il traffico. Questo scatto non è visibile nelle immagini della fotocamera del corpo macchina, sebbene in uno dei video si possa sentire un suono “pop”. La polizia ha detto che nell’auto sono stati trovati anche una pistola e un copriproiettile. Accanto all’arma c’era anche un anello d’oro.

“Il mio cliente ha ricevuto questa pistola solo di recente”, ha detto Bobby DeCillo, un avvocato della famiglia Walker. “Non conosceva alcuna arma da fuoco e al momento non sappiamo se l’arma sia stata sparata per errore”. Inoltre, la polizia non ha trovato proiettili nell’arma, sebbene una rivista sia stata trovata infilata nel sedile del passeggero.

Movimento alla vita

Il capo della polizia Stephen L. “Secondo gli ufficiali coinvolti, Walker a un certo punto si è girato verso gli ufficiali e si è mosso verso di lui”. zona della vita Poi gli agenti hanno aperto il fuoco”.

Mitt ha dovuto ammettere che Walker era indifeso dal momento in cui è sceso dalla sua macchina. “Non ho visto alcuna prova che la vita degli ufficiali sia mai stata minacciata”, ha detto DiSilo, l’avvocato.

Gli otto agenti coinvolti sono stati ora temporaneamente sospesi ed è stata aperta un’indagine ufficiale sull’operato della polizia. Dopo la conferenza stampa, centinaia di persone sono scese in piazza per manifestare. “La violenza della polizia contro gli afroamericani continua”, ha detto un manifestante.