QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Aidan (6) deve tornare in guardia in Italia dopo il rapimento del nonno

Un tribunale israeliano lunedì ha stabilito che Aidan, sei anni, sopravvissuto a un incidente in funivia a Stresa vicino al lago McGuire, dovrebbe tornare in Italia. Dopo l’incidente che ha ucciso i suoi genitori, fratello e due nonni, il nonno materno ha portato il bambino in Israele per “crescerlo come ebreo”.

Si dice che il nonno materno abbia portato il bambino su un jet privato, dove ha esercitato i suoi diritti di visita in Israele, dove risiede la famiglia della madre. Un tribunale di Torino ha assegnato Aidan alla sorella del padre, Aya Bran-Nirko, che vive nel nord Italia.

La funivia italiana è stata per un mese il Cile russo

La famiglia ebrea in Israele si è sempre rifiutata di conformarsi al verdetto e non ha restituito il passaporto del ragazzo in suo possesso. Sia in Italia che in Israele sono aperte le indagini per sospetto di privazione della libertà.


Il nonno che ha portato Eden in Israele è stato smentito da un tribunale israeliano.

Foto: AFP

Ora un tribunale israeliano chiede ad Aidan di tornare dalla zia in Italia. Inoltre, è stato deciso che le spese processuali sarebbero state a carico del nonno. Si tratta di 70.000 shekel israeliani, ovvero circa 19.000 euro.

READ  Dopo un test corona positivo, l'Italia è stata selezionata per la Coppa del Mondo di Ciclocross.