QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Airpin, Tripodvisor e case a 1 euro in Italia dopo il tempio

Airpin, Tripodvisor e case a 1 euro in Italia dopo il tempio

Se Govt avesse escogitato qualcosa di positivo, molti luoghi avrebbero pensato al tempo dopo l’epidemia. Molto cambierà, questo è certo. Sarà affrontato il turismo eccessivo, il che è positivo. Ma è positivo che i grandi e ricchi partiti corrano il rischio di consumare meno fortuna nel settore dei viaggi. Tre cose da tenere a mente.

Airpnp e importanti centri d’arte a Firenze e Venezia

In Italia, i sindaci di diverse città d’arte, tra cui Firenze e Venezia, hanno inviato una lettera urgente al Ministro della Cultura con l’obiettivo del “ministro città #nonmetterledaparte” nella quale presentano 10 progetti per promuovere il turismo in quelle città. Città Ottieni un controllo migliore. Una delle cose più frustranti menzionate dai sindaci è la loro incapacità di agire, quindi chiedono al ministro un nuovo mandato per concedere quel potere.

La popolazione delle città d’arte, che ora è diventata abbondantemente chiara, è che i centri delle città erano spesso deserti durante il periodo di chiusura perché nessun cittadino viveva più lì. Le nuove regole restringeranno gli affitti a breve termine (airpin), che avranno un massimo di 90 giorni all’anno per appartamento e non più di 2 appartamenti per proprietario. Quindi un appartamento su 10 deve concludere contratti a lungo termine per i restanti 8 in modo che i cittadini possano tornare a vivere in città. Se un proprietario desidera affittare di più, dovrà richiedere un permesso e le stesse regole e regolamenti si applicano agli hotel.

Vanity1

Anche le aziende turistiche dovrebbero ottenere aiuto per sopravvivere e, se dipende dai sindaci, ci saranno prove difficili su guide non ufficiali e guide turistiche. In altre parole, la caccia a Peonhoseriz si intensificherà. Sperano anche di affrontare l’annosa spina nel fianco del governo locale e del sistema di licenze per i fast food, offrendo allo stesso tempo l’opportunità agli artigiani e ai commercianti tradizionali di tornare nei centri storici delle città. Per calmare il traffico verso i centri, si vuole organizzare meglio il trasporto pubblico nel settore privato come il comune e i taxi.

READ  Il freddo nel sud Italia ritarda la raccolta delle fragole

Airbnb e società simili sono chiaramente in attesa. A Venezia, meno di 8.000 appartamenti sono stati affittati tramite il sistema, aumentando i prezzi degli alloggi in affitto per i cittadini. Lo stesso vale per Firenze, Milano e Roma, a causa dei centri urbani desolati, ben visibili quando chiusi a chiave.

Il fatto che Airpin stia affrontando il problema dello spostamento di massa è davvero difficile Città Il filantropo ha contribuito a rendere più vivibili i villaggi del sud, e lì i volontari hanno speso sei mesi (gratis) in lavori di ricostruzione, guadagnando spesso molti soldi. Ha un buon sapore, ma ho anche un lato aspro.

Tripodvisor guadagna potenza?

Piccoli e grandi attori del settore dell’ospitalità hanno attraversato tempi difficili, chissà quanto tempo ci vorrà. Fatturato non piccolo o nullo, ma grandi investimenti nella gestione sicura degli hotel ne hanno influenzati molti. Solo le aziende nelle “tasche profonde” possono sfuggire a questo tipo di battuta d’arresto, sebbene queste società siano spesso in gran parte sostenute dal governo. Booking.com sembra avere difficoltà a mantenere l’offerta. Molti hotel sul sito non hanno più un inventario, la domanda è se sarà strutturato.

Tripodvisor ha visto una lacuna nel mercato e ha preso un vecchio cavallo da Staple. Alcuni anni fa hanno anche avviato un sito di prenotazione di hotel, ma non è stato un successo. Questa volta stanno provando diversamente, le stanze degli hotel partecipanti ora sono l’opposto Prezzi all’ingrosso Il margine dal 10 al 20% della commissione normalmente pagata alle agenzie di viaggio o alle OTA (agenti di viaggio online) in pratica ora va direttamente al cliente. Tripodvisor-Plus è ora disponibile solo negli Stati Uniti, ma sarà offerto in tutto il mondo in seguito.

READ  I campioni del mondo dell'Italia non hanno mostrato pietà nei confronti dei Red Dragons nella loro gara di apertura del Campionato Europeo Campionato Europeo di pallavolo

In cambio, gli hotel partecipanti ricevono tutte le informazioni come la carta di credito e l’indirizzo dall’ospite in modo che possano poi avvicinarsi all’ospite con le offerte. Qual è il modello di entrate di Tripodvisor? Gli hotel partecipanti applicano una piccola tassa e gli ospiti possono iscriversi al Tripodvisor Plus Club a pagamento. Le opinioni degli esperti sul fatto che avranno successo questa volta sono divise.

Booking.com e colleghi ora pagano commissioni a Tripodvisor per le prenotazioni effettuate sulla piattaforma e sembra che stiano scambiando tali entrate. Quale sarà la risposta del settore a questo? Questo significa che gli hotel devono competere tra loro e offrire camere allo stesso prezzo, il che significa sostanzialmente una riduzione del 20% delle entrate? In genere, un hotel ha diverse camere che vendono direttamente, mentre il resto passa attraverso tour operator e OTA, che mantengono all’incirca lo stesso prezzo di vendita.
Ma sì, Tripodvisor ha un’enorme quota di mercato, quindi per molti hotel una cosa è essere morsi da un cane o da un gatto.

1 euro circo case

La scorsa settimana, quando abbiamo pubblicato un articolo sul paese di Lorenzano in Basilicata, che vendeva case per 1 euro, più di 10.000 lettori hanno visitato la pagina in un solo giorno e 400 persone hanno cliccato sul sito del comune. Curiosity può tranquillamente chiamare dai Paesi Bassi e dal Belgio.

Ciò che è iniziato alcuni anni fa in Sicilia è diventato di gran moda. A questo scopo è stato ora creato un sito web speciale. In Italia l’offerta di case da 1 euro sembra avere successo e ogni villaggio che si rispetti che deve fare i conti con uno sgombero vuole partecipare. Si è diffuso in Francia e in altri paesi.

READ  I migliori posti in cui vivere in Italia nel 2022

Attraverso il progetto “Casa per 1 Euro” si cerca di riutilizzare i bellissimi borghi abbandonati dalla popolazione più giovane e che rischiano la morte degli anziani. Sebbene il progetto fosse originariamente previsto per aumentare la scala immobiliare per le giovani famiglie in Italia e scuotere il mercato immobiliare accedendo a case private, è cresciuto per promuovere l’avvio di attività turistiche e aiutare l’economia del paese interessato. L’area è dotata di nuovi stimoli.

I fornitori sono rimasti sorpresi dal fatto che non solo italiani ma anche stranieri lo utilizzino. Come è successo a Santo Stefano, i comuni partecipanti possono essere molto utili nell’allocazione di più proprietà all’interno di un villaggio per pensare a un piccolo hotel, P&P o progetti più grandi per creare un Albergo Diffuso. In tutta Italia, le case abbandonate vengono già offerte in circa 30 comuni. Alcuni posti sono già esauriti.