QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Almeno 28 morti nell’attentato di Baghdad, l’Isis rivendica la responsabilità News

Almeno 28 persone sono state uccise lunedì in un attentato dinamitardo in un mercato nella capitale irachena di Baghdad. Secondo fonti mediche, circa 50 persone sono rimaste ferite. L’organizzazione terroristica Stato islamico (Is) ha rivendicato l’attentato. È uno dei più grandi attentati a Baghdad degli ultimi anni.




Il mercato si trova nel quartiere sciita di Sadr City, a est di Baghdad. Al momento dell’attacco, il posto era occupato con lo shopping per Eid al-Adha, che inizia mercoledì. Secondo il canale di notizie del Qatar Al Jazeera, una bomba a bordo strada è esplosa in un mercato affollato. Una fonte del ministero dell’Interno ha detto che i morti erano quattro bambini e quattro donne.

Questo è il primo attentato a Baghdad da gennaio, quando 32 persone sono state uccise in due attentati suicidi. Fino ad allora, l’obiettivo era il mercato. Il gruppo dello Stato Islamico ha rivendicato la responsabilità di quell’attacco, così come dell’attentato.

Sadr City prende il nome dal defunto religioso sciita Muhammad al-Sadr. Suo figlio, il religioso Muqtada al-Sadr, svolge un ruolo importante nella politica irachena. Ha milioni di seguaci e la sua milizia.


READ  I cinque risultati chiave dopo il primo discorso di Biden ...