QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Almeno 52 morti nell’incendio di un ospedale in Iraq | Iraq

Almeno 52 pazienti sono morti in un grave incendio nel reparto Corona dell’ospedale Al-Hussein nella città di Nassiriyah, nel sud dell’Iraq. E’ quanto emerge dagli ultimi bilanci del portavoce delle Asl sull’incendio divampato ieri. Il portavoce ha detto che anche 22 persone sono rimaste ferite.




“Le vittime sono morte per le ustioni e le ricerche continuano”, ha detto Haider al-Zamili. Le immagini pubblicate sui social media mostrano enormi pennacchi di fumo nero che si alzano dall’edificio distrutto. C’è anche il caos più totale. Un giornalista dell’Agence France-Presse ha detto che centinaia di persone si sono radunate contemporaneamente per aiutare i vigili del fuoco e i soccorritori.

Il reparto Covid-19 dell’ospedale Al Hussein ha una capacità di 70 posti letto. Secondo quanto riferito, venti persone sono state evacuate dall’edificio in fiamme.

Leggi di più sotto l’immagine:

I cadaveri vengono caricati su camioncini. © Reuters

Secondo una fonte interna ai servizi sanitari del governatorato, l’incendio è divampato “con un’esplosione di bombole di ossigeno”. Si tratterebbe di una ripetizione della tragedia avvenuta ad aprile in un ospedale di Baghdad che ha provocato la morte di oltre 80 persone. Il ministero dell’Interno iracheno ha dichiarato su Facebook che l’incendio è divampato in edifici provvisori eretti vicino all’ospedale, ma non ha fornito ulteriori informazioni sulla causa dell’incidente.

La maggior parte degli ospedali iracheni soffre da anni e il sistema sanitario sta andando di male in peggio a causa della corruzione e del malessere economico nel paese.


READ  La giustizia olandese avvia un'indagine indipendente sui casi di sicurezza