QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Alvarado può assaporare la vittoria in Nilo dopo 1 anno e 9 mesi | Super Prestige femminile 2022

Nell’elenco dei partecipanti a Neil mancavano diversi grandi nomi. La campionessa europea Wim van Impel aveva bisogno di riposo, Lucinda Brand, vincitrice delle tre edizioni precedenti, non si è ripresa da una frattura alla mano e Annemarie Wurst ha problemi al ginocchio.

Un’ottima occasione per Ceylin del Carmen Alvarado per avere finalmente un assaggio di vittoria. Ma poi ha dovuto fare i conti con Dennis Betsima, che ha vinto il primo round del Superprestige a Ruddervoorde.

Inge van der Heijden, Sanne Cant e Aniek van Alphen hanno cercato tutti di seguire i migliori candidati, ma ognuno ha dovuto chinare la testa. Van Alven è durato più a lungo, ma ha continuato a rimanere bloccato su uno striscione pubblicitario.

Alvarado ha sentito la sua occasione, ma poi ha dovuto essere in grado di sbarazzarsi della Betsima nascosta. Solo all’ultimo giro Betsema è stato colto da un piccolo ma costoso errore. Alvarado ha continuato costantemente e gli è stato permesso di fare il suo primo gesto di vittoria in 1 anno e 9 mesi. Alla fine sono scoppiato in lacrime.

Con un sorriso da parete a parete, Alvarado è apparso davanti al microfono. “E’ stata una partita difficile”, ha ammesso. “La prima metà del percorso è stata migliore per me, la seconda per Dennis.”

“All’ultimo giro era tutto o niente. È stato un giro pieno di velocità.”

Quando gli è stato chiesto quanto fosse stata quella vittoria, Alvarado è scoppiato di nuovo in lacrime. “È passato troppo tempo”, piange. “Finalmente, ho dovuto aspettare molto tempo per questo.”

“Spero di essere finalmente andato e ora posso competere per vincere ogni singola volta.”

READ  N. 17: Il Club Brugge rinnova il titolo nazionale all'Anderlecht | Jupiler Pro League 2020/2021