QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ampio studio sull’omissione della chemioterapia per il cancro al seno in fase iniziale

Ampio studio sull’omissione della chemioterapia per il cancro al seno in fase iniziale

I segni vitali (marcatori biologici) sono indicatori misurabili nel corpo umano che dicono qualcosa su:

/ Rischio di malattia
Ad esempio: una mutazione BRCA (un errore specifico nel DNA) indica tra l’altro un aumento del rischio di cancro al seno e alle ovaie.

/ Presenza di malattia (biomarcatori diagnostici)
Esempio: un livello elevato di PSA (antigene prostatico specifico) può indicare un cancro alla prostata.

/ Il decorso o la gravità della malattia (biomarcatori prognostici)
Ad esempio: la sensibilità ormonale indica una diagnosi positiva di cancro al seno. I TIL dello studio OPTImaL sono anche un biomarcatore prognostico.

/ Possibilità di successo del trattamento (Biomarcatori predittivi
Esempio: La presenza della proteina PD-L1 nel tessuto tumorale indica una maggiore probabilità di successo dell’immunoterapia.

Un biomarcatore può essere qualsiasi cosa: una molecola, una proteina, un ormone, una mutazione nel DNA o una caratteristica generale come la temperatura corporea o la pressione sanguigna. Molti biomarcatori compaiono, ad esempio, nel sangue, altri nelle urine, nelle feci o nel tessuto tumorale. I biomarcatori forniscono informazioni sullo stato di salute di una persona e svolgono un ruolo importante nel rilevamento e nel trattamento del cancro.

READ  Bambini e giovani si considerano ancora sani