QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Angry Meunier assaggia la sua stessa medicina

I Red Devils non si sono comportati bene ai Mondiali in Qatar, e questo logicamente porta a dure critiche da parte della stampa. Alcuni stranieri hanno trovato spesso commenti negativi su questo argomento, ma è proprio compito della stampa affrontare la questione con criticità. Thomas Meunier, in particolare, si è infastidito più volte con la stampa, ma è stato lui a disputare un pessimo torneo.


Annuncio dopo l’Egitto

La crisi di forma dei Red Devils si è palesata già nel match di esibizione contro l’Egitto, ma poi è sembrata una coincidenza, almeno lo speravamo. I belgi hanno perso 2-1, ma in particolare la letargia e la mancanza di ispirazione erano tristi da vedere. Ma quando la stampa ha descritto queste cose come stavano, Thomas Meunier ha reagito come una puntura di vespa. Il difensore del Borussia Dortmund ha trovato i commenti negativi del tutto fuori luogo.

“È un peccato”, ha detto Thomas Meunier in conferenza stampa. “Quando guardo l’Olanda, vedo solo la situazione. Non credo che l’Olanda diventerà campione del mondo, ma l’atmosfera intorno alla squadra è buona”, ha detto il 31enne. È lo stesso in Inghilterra. Ma quando parlo con i miei amici qui che leggono la stampa belga, sento che il tono è negativo”. Meunier è poi andato più nel dettaglio sul ruolo dei media.

Minier messo in atto (1)

Certo, le cose vanno corrette dopo la partita minore contro l’Egitto, ma il giornalismo è il primo anello di congiunzione tra la nazionale e il popolo belga. Hai un impatto enorme. Si può creare un’atmosfera positiva”. Tuttavia, le critiche dopo l’Egitto non sono state forti e dure, ma Thomas Meunier era chiaramente turbato dall’atmosfera pessimistica. Marc Delaire, un famoso giornalista vallone, ha trovato inappropriate le brillanti affermazioni di Meunier. Infatti.

READ  Lawrence DeVos si incorona per la seconda volta il G World Table Tennis Championship | ping pong

Marc Delaire ha schiacciato Thomas Meunier a terra. “Non sono un portavoce e non lavoro per l’agenzia pubblicitaria Devils. Se ti fai viziare dall’Olanda, segna quattro gol in casa, non progredisci in Nations League e non sai giocare contro l’Egitto “, non puoi nemmeno aspettarti grandi cose. Se li infastidisce davvero che lo usino come incentivo per muovere il culo. Il modo in cui parla di problemi inesistenti per evitare quelli reali mi infastidisce”, ha detto Deller durante la trasmissione. le clochrome.

Minier messo in atto (2)

Ai Mondiali – ad eccezione del secondo tempo contro la Croazia – la prestazione collettiva dei Red Devils è stata peggiore rispetto a quella contro l’Egitto. E certamente quello di Thomas Meunier. Contro il Marocco, ad esempio, il terzino destro è rimasto profondamente deluso. “Pensavo che Meunier fosse drammatico”, ha detto Bob Peters. Villa Spurzza. “In attacco e in difesa. Metterei sempre Timothy Castagne lì in modo che possa fornire più controllo lì. In difesa darei un po’ più di velocità, ad esempio con Arthur Theatt”. Né la sua prestazione è stata molto migliore contro la Croazia.

Het Laatste Nieuws riportava nelle sue recensioni un diavolo rosso e non a caso si trattava di Thomas Meunier. «La Meunier ieri. Il giornale ha detto. Non derniere heure Ha scritto che nei primi minuti ha visto tutti i colori mentre Sopprimi L’ho visto lottare. Dopo la partita contro la Croazia – e, di conseguenza, la squalifica ai Mondiali – Meunier ha nuovamente sparato alla stampa. “Non potrebbe essere peggio di questo torneo. È stato infantile. A volte è a dir poco surreale in Belgio. Siamo ancora un gruppo, sportivamente e in altre aree”. RTBF.

READ  LIVE: "Mangiare polvere non mi spaventa". Kopecky interpreterà il suo ruolo preferito nella Parigi-Roubaix senza Vos? † Parigi-Roubaix femminile 2022

Minier messo in atto (3)

Thomas Meunier potrebbe aver parlato del sentimento collettivo dei Red Devils, perché in base alla sua prestazione individuale non ha motivo di fare la vittima. Come accennato in precedenza, il 31enne è stato l’anello debole contro Marocco e Croazia, ma ha anche toccato il fondo in alcuni aspetti importanti del gioco. In termini di passaggi, è stato il difensore belga meno pulito e ha giocato anche il meno verticale. Meunier è stato anche il Red Devil running back che ha passato di più, circa 33 in totale o 13 in ogni partita completa. Questo lo rende il dubbio leader in questo segmento tra tutti i terzini destri ai Mondiali in Qatar dopo Joao Cancelo (Portogallo).

Raddoppia le vincite con la tua prima scommessa sui Mondiali!