QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Annelies converte la vecchia casa quotata a Merelbeke nella sua casa dei sogni: “L’Illuminatore è la nostra più grande ricchezza” | La mia guida

livioL’architetto Annelies Comptdaer ha già una grande esperienza con le ristrutturazioni domestiche, ma prendersi cura della sua casa è una cosa molto più speciale. Ora vive nel centro di Merelbeke con il fidanzato e la figlia. Ha convertito una vecchia casa quotata in una moderna casa di famiglia. Cantiere Livios Permesso di guardare dentro.


In collaborazione con Livio


Ultimo aggiornamento:
24-05-22, 15:54


fonte:
Editoriale Livio

“La casa a schiera negli anni ’30 sembrava molto vecchia e buia”, ricorda Annelies. “Tuttavia, abbiamo visto il potenziale per creare qualcosa di interessante. Le stanze erano grandi, con soffitti alti, cosa che raramente si trova nelle case di nuova costruzione. L’accogliente giardino sul retro, proprio come il sito nel centro di Merelbeke, era un meraviglioso bene.”

completa libertà

“Abbiamo completato l’acquisto nel 2017 e, poiché io stesso sono un architetto, l’intero processo è andato molto più liscio del solito. All’inizio del 2018 abbiamo presentato l’autorizzazione ambientale, in modo che gli appaltatori potessero lavorare in estate. Siamo stati in grado di trasferiamoci nella nostra nuova casa nella primavera del 2019”.

Ma in un primo momento fu necessario effettuare un’importante ristrutturazione, alla quale Anneliese non si voltò come architetto. “Avevo già molta esperienza con questo dal mio lavoro, quindi ho affrontato questo progetto allo stesso modo. Anche se ovviamente sarebbe bello poter fare le tue cose completamente. Prima di iniziare i piani, abbiamo smontato un gran parte della casa. In questo modo abbiamo visto esattamente come è stato messo tutto insieme.”

Guarda altre foto di questa casa quotata ristrutturata qui

READ  Mechelen sta prendendo misure aggiuntive intorno alla vecchia caserma a causa di PF...

L’intera casa è stata avvolta all’esterno con 16 cm di isolamento PUR e rifinita nella parte posteriore con mattoni e alluminio. © Architetti Poutrelles

lampione come originale

C’era qualcosa di affascinante nella casa, quindi gli Annelies hanno voluto conservare alcuni oggetti durante la ristrutturazione. “Tuttavia, era importante organizzare la casa in modo vivace. Doveva essere una casa piacevole, ricca di comfort e adattata alle esigenze della giornata”. Concretamente, questo significava più luce e spazi aperti più collegati tra loro. “Ed è anche per questo che abbattiamo i cotteri sul retro, così possiamo fare più spazio anche lì”.

Durante i lavori, infatti, si è verificato un solo incidente preoccupante. Fu allora che la volta a botte fu rotta poco prima dell’installazione. L’appaltatore ha dovuto ordinarlo di nuovo. “Cose del genere sono solo una parte del lavoro e costruire e ristrutturare rimane un’attività umana”, afferma Annelies. Dopo che la volta a botte è caduta al suo posto durante il secondo tentativo, si è rivelata la grande risorsa della casa. “Il lucernario penetra nel nuovo edificio sul retro, così com’è, permettendo alla luce di penetrare in profondità nell’edificio principale. In questo modo possiamo anche utilizzare lo spazio al centro, che è al centro della casa, senza diventare un luogo buio. ” Oggi qui troverete un ufficio e un’area giochi.

Vuoi anche più luce nella tua casaQueste sette soluzioni portano la salvezza

Nel suo progetto, Annelies ha introdotto più illuminazione e spazi aperti che sono in migliore contatto tra loro.

Nel suo progetto, Annelies ha introdotto più illuminazione e spazi aperti che sono in migliore contatto tra loro. © Architetti Poutrelles

Il vecchio incontra il nuovo

Oltre all’ampliamento originale, Annelies ha costruito anche una nuova e luminosa sala da pranzo. Si collega alla cucina parzialmente nascosta dietro il muro. La sala da pranzo ha una grande vetrata scorrevole e una grande finestra fissa con vista sul giardino. Questi nuovi materiali sono qua e là accompagnati da vecchi oggetti che i proprietari hanno conservato e restaurato, come le piastrelle originali per l’androne. “Al piano di sopra, abbiamo rimosso il pavimento in vinile dalle vecchie assi, che abbiamo levigato. Anche la scala originale è stata conservata”.

“Abbiamo rotto il vecchio pavimento nelle zone giorno, in modo da poterlo isolare bene lì. Abbiamo lavorato con 8 cm di grana di betupor, con 5 cm di pannello in EPS sopra. Quindi è stato aggiunto il riscaldamento a pavimento e il pavimento modellato è stato finito. Questo offre un bel contrasto con le vecchie piastrelle altrove. Come accento abbiamo scelto porte in acciaio nero da abbinare alle finestre esterne nere. Abbiamo anche scelto di non rinnovare una parete interna, ma di mantenere caldi i mattoni”.

Vuoi riutilizzare vecchi materiali per il tuo progetto di (ri)costruzione? Dovresti prestare attenzione a questi punti

I proprietari hanno conservato e restaurato le piastrelle originali del salone d'ingresso.  Anche la scala originale è stata conservata.

I proprietari hanno conservato e restaurato le piastrelle originali del salone d’ingresso. Anche la scala originale è stata conservata. © Architetti Poutrelles

dialetti speciali

“Naturalmente ci sono sempre circostanze impreviste durante i lavori di ristrutturazione, ma nel complesso non è stato poi così male”, afferma Annelies. “Ho fatto un preventivo dettagliato, come faccio per tutti i miei progetti, anche in base al nostro prestito. Siamo stati in grado di onorare il budget proposto. Fare scelte consapevoli può aiutare in questo. Ad esempio, abbiamo investito in materiali di lusso, come rivestimento in alluminio senza fissaggi. fenomeno. Ma la cucina, ad esempio, non è fatta su ordinazione. Lo rimandiamo a un secondo. Tuttavia, abbiamo cercato di aggiungere i nostri accenti con piccoli dettagli. Ad esempio, ci sono una serie di nicchie nella parete tra la zona pranzo e la cucina, che conferiscono a ognuno il proprio carattere.”

Tecnologie contemporanee

E anche i requisiti di alimentazione erano fattibili? “Certo”, sorride l’ingegnere. “Con pannelli solari fotovoltaici, recupero dell’acqua piovana e illuminazione a led, la casa dispone di tecnologie contemporanee”. Per il riscaldamento la scelta ricade ancora sulla classica caldaia a gas a condensazione. In termini di costi e benefici, questa era la soluzione più conveniente. Ma possiamo passare a un altro sistema abbastanza facilmente se vogliamo. Tutta la tecnologia era già fornita nel garage. ”

L’intera casa è stata avvolta all’esterno con 16 cm di isolamento PUR, e rifinita con pannelli o, nella parte posteriore, mattoni e alluminio. Anche i tetti piani sono stati completamente rinnovati e coibentati con pannelli PUR da 16 cm. Al tetto spiovente sono stati aggiunti altri 22 cm di lana di roccia. “Per la carpenteria esterna abbiamo scelto vetrocamera con vetro ad alta efficienza 1.0. Tutto ciò ha portato a un livello energetico di 57, che è un risultato molto soddisfacente”, conclude soddisfatto l’architetto.

Vuoi tenere aperte tutte le opzioni anche per la tua pompa di calore? Ecco come lo fai

Ristrutturazione della casa a terrazza di Mechelen: “Non più grande, ma molto più leggera e più spaziosa”

Lessilor e Peter ampliano la casa borghese di Gand con una cucina dal vivo

Rhett e Nicholas trasformano un vecchio magazzino in una casa diurna

Questo articolo è stato scritto dal nostro partner Livios.be. Livios.be è un sito di nicchia focalizzato sulla costruzione e ristrutturazione.