QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

ANTEPRIMA: Circuito Franco-Belgio 2024 – Chi sarà lo specialista della collina che succederà ad Arno de Lee?

ANTEPRIMA: Circuito Franco-Belgio 2024 – Chi sarà lo specialista della collina che succederà ad Arno de Lee?

Mercoledì 29 maggio 2024 alle 8:00

La Lotto Cycling Cup e il mese di maggio sono un bel connubio. Mercoledì si corre la quarta gara di un giorno del mese in questa regolarità. Una squadra che forse non avrà la migliore formazione possibile, ma vediamo alcuni nomi interessanti nel roster titolare.

data

Gli ultimi dieci vincitori del circuito franco-belga
2023: Arnaud de Lee
2022: Bandiera nAlessandro Kristoff
2021: bandiera n.l Fabio Jacobsen
2020: Non si è svolto a causa della crisi del Corona
2019: La scienza lo è Casa Eliegert
2018: bandiera-dk Mads Pedersen
2017: flag-gb Daniele Maclay
2016: bandiera n.l Dylan Groenewegen
2015: Scienza p Alexis Jugard
2014: Scienza p Arnaud Demar


Ultima edizione

Risultato del circuito Franco-Belgio 2023
1. La scienza lo èArno de Lis (Lotto Destino)
2. Bandiera nRasmus Teller (Uno-X) nel bt
3. Bandiera dell'Unione AfricanaCorbin Strong (Premier Tech israeliano) Sh
4. Bandiera nTobias Haaland Johansson (Uno-X) nel secondo
5. Scienza pFlorian Senechal (Il passo veloce di Soudal) in st


Effetto

Il circuito franco-belga di quest’anno è identico al 100% a quello dell’anno scorso, e questa non è una coincidenza. L’organizzazione si è quindi impegnata a rendere la finale più dura e meno prevedibile attraverso un processo completamente nuovo. Questo concetto è stato un successo, il che significa che questa volta inizieremo anche a Tournai, vicino al confine francese nel dipartimento dell’Hainaut. Dopo una corsa di 190 km, la vetta raggiunge il Mont de Lanclos.

Dopo la partenza da Tournai, i corridori si dirigono verso nord; Colonnello Croix Jobaro Verrà visualizzato (1,5 km al 5,2%). Questa pendenza è il luogo ideale per un volo mattutino. Il gruppo si dirige quindi verso il giro locale passando per Molenbaix, Siles ed Escanavelles.

Dopo il primo passaggio al traguardo, i corridori completeranno un circuito locale alternativo, dopodiché taglieranno il traguardo per la seconda volta 80 chilometri dopo. Poi inizia il vero lavoro e iniziano il circuito locale, che devono completare sei volte.

Al centro di quel tour c’è Costa del Trieu (1,2 km, 7,4%) e Costa dell’Horletain (1 km, 5,9%). Queste piste sono ideali per il tiro con l’uccello e alla fine conteranno sicuramente le numerose ripetizioni. Il culmine della salita finale è a più di 10 chilometri dall’arrivo. Anche se come abbiamo visto l’anno scorso anche l’ultimo chilometro aumenta notevolmente. Terreno ideale per i pugili.

READ  La BBC si scusa dopo aver interrotto la programmazione per le rivolte di Gary Lineker

Mercoledì 29 maggio 2024: Tournai – Monts de Lanclos (190,6 km)
Inizia: 13.00
Lui finisce: Verso le 17:00


Preferito

Durante l’edizione precedente – la prima che si è conclusa a Mont-de-l’Enclus – abbiamo potuto vedere chiaramente che le nuove giostre locali cambiano molto lungo il percorso. D’ora in poi i veri corridori non avranno più alcuna possibilità qui e non parteciperanno più a questa corsa di un giorno. Vediamo sette squadre globali sulla lista di partenza, così come dieci squadre globali e quattro squadre continentali.

Groves arriva direttamente dal Giro – Foto: Cor Vos

Alpecin-Deceuninck offre i migliori favoriti alla partenza. Caden Groves Ha completato solo tre settimane di gare nel Giro d’Italia. Tuttavia, ha scelto di recarsi nuovamente in Vallonia meno di tre giorni dopo. Essendo un corridore forte – ad esempio ha vinto la Volta Limburg Classic l’anno scorso – il percorso è adattato alle sue esigenze. Groves può beneficiare della supercompensazione o la fatica è soprattutto nelle gambe? Cos’altro potrebbe avere un ruolo: Groves è finito tra i primi tre quattro volte al Giro, ma ha mancato quel punto estremo? Può occuparsene lui questa volta? O lo sarà principalmente Maurice Ballerstedt per un aiuto?

C’è un altro temerario che vaga per gli Emirati Arabi Uniti, ed è una persona Giovanni Sebastiano Molano. Anche il colombiano dell’Emirates Team è andato più volte vicino alla vittoria, una volta addirittura davanti allo stesso Tadej Pogacar, che indossa la rosa. Qui però si ritrova in un gruppo che probabilmente contiene più specialisti di lui. Pensaci e basta Mark Hershey, vincitore del Premio Freccia Vallone e non ha ancora perso la sua forza. E non è escluso l’ex campione del mondo Under 21 Filippo Baroncini.

READ  Gert Verhein ha visto Club distribuire "regali" a Genk nella parte posteriore: "Di cosa si tratta?" | tempo extra

Axel Zengel Nelle ultime settimane ha scelto la strada del paese. Dopo che le Classiche – nelle quali ha sofferto di un eccessivo affaticamento – sono state un po’ deludenti e lo hanno costretto a terminare anticipatamente la sua stagione, il francese ha preso Cofidis tutto il tempo per ricaricare le batterie. Successo, perché ha ritrovato la sua forma migliore dai tempi della Famenne Ardenne Classic. Un bravo Zingle ha un pugno duro e una corsa potente nelle gambe, due doti che saprà mettere a frutto a Mont de Lanclos. Dopo la vittoria alle Boucles de l’Aune e il terzo posto alla corsa a tappe Boucles de la Mayenne, non c’è dubbio che Zingle sia di nuovo pieno di fiducia in se stesso. Giustamente, quindi.

Zingle può rendere le cose difficili a chiunque – Foto: Cor Vos

Tuttavia, non tutte le squadre hanno un leader altrettanto chiaro alla partenza. Lotto Dstny, ad esempio, ne ha particolarmente bisogno Gino Berkmoz Sì, ma anche Pascal Einkhorn e Arjen Levens potrebbero fare la loro parte in finale. Berckmoes deve essere quello con il pugno migliore. Ciò si è riflesso chiaramente anche nel recente gioco Four Days of Dunkerque, ma Berckmoes ha bisogno di terreni più difficili per eccellere davvero.

Anche Corbin Forte Lui è una persona del genere. Basti pensare che l’australiano è arrivato secondo nel Gran Premio del Quebec lo scorso anno, dietro Arnaud de Lee. All’inizio di quell’anno, De Waal non lasciò nulla di intentato sul circuito franco-belga, dove Strong arrivò terzo. Data la minore opposizione questa volta, potrebbe essere in grado di raggiungere un livello più alto. E anche sottovalutazione Joe Blackmore, leader ombra all’interno della stessa società Israel-Premier Tech, n. Lo sviluppo vissuto dal giovane britannico è molto rapido, perché all’inizio di quest’anno faceva ancora parte della squadra di allenamento. Una vittoria in terra belga significherebbe un nuovo passo avanti.

READ  Urska Siegart, fidanzata di Tadej Pojaccar: "Non parla una parola di francese" | Vive Le Velo

Finì anche per Strong all’epoca: Rasmus Teller (Navigazione Uno-X). La formazione norvegese ha dominato spietatamente la partita un anno fa, e ora ha gli uomini per farlo. Dopotutto, la squadra è in ottima forma e ha improvvisamente registrato quattro vittorie nelle ultime due settimane. I ragazzi che lo hanno reso possibile, Alexander Kristoff e Tord Gudmestad, non sono qui, ma ragazzi come Jonas Abrahamsen e Marcus Hoilgaard potranno aiutare Tiller nel miglior modo possibile.

Mai sottovalutare Rasmus Teller sulle strade fiamminghe – Foto: Cor Vos

Poi non abbiamo nemmeno menzionato ragazzi come Vito Praet, Lorenz Rix, Lorenzo Rota (Intermarche-Wanti), Yves Lambert e Gilders (Soudal Quick Step), Vincenzo Albanese e l’Hill Runner. Amore Cabello (Arkia Hotels – B&B), Emiliano Guinier (TotalEnergies) e Lander Loockx (Tour de Tietema-Unibet). In una buona giornata hanno anche la possibilità di vincere la giornata.


I preferiti secondo WielerFlits
**** Caden Groves
***Axel Zengel, Corbin Strong
** Gino Berkmuz, Amaury Cabello, Rasmus Teller
* Mark Hirschi, Joseph Blackmore, Emilien Guinier, Maurice Ballerstedt

Organizzazione del sito
Lista dei partecipanti (ProCyclingStats)


Meteo e TV

I corridori dovrebbero mettere in conto un po’ di pioggia mercoledì. secondo Piazza del tempo Sui Monts de Lanclos sono attesi fino a 3,6 mm di pioggia. Non si tratta di una cifra elevata, ma può sicuramente influire sul prezzo. La temperatura sale fino a un massimo di 18 gradi Celsius e i venti soffiano da sud-ovest. Forza del vento 3 Beaufort.

Il Circuito Franco Belge potrà essere seguito in diretta su Sporza (VRT1) a partire dalle 15:15. La gara potrà essere seguita anche a partire dalle 15 tramite i canali online Eurosport.nl/Discovery+. Per ulteriori informazioni puoi sempre visitare la nostra guida TV Cycling on TV.