QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Aumento del rischio di vari tipi di cancro

Aumento del rischio di vari tipi di cancro

Alcune persone pensano che tu possa essere grasso ma essere comunque sano. Perché, ad esempio, ti alleni molto o mangi cibi sani. Ma in realtà questo non esiste. Se sei obeso e non hai altri disturbi, come l’ipertensione, hai ancora un rischio maggiore di sviluppare il cancro.

Questo è emerso da un ampio studio comparativo sul rapporto tra sovrappeso – con o senza sindrome metabolica – e cancro.

Ricercatori e clinici si incontreranno a Dublino nei prossimi giorni Congresso europeo sull’obesità Condividere le conoscenze sulle conseguenze mediche dell’obesità. Il ricercatore Ming Sun di Malmö deve pensare alla piattaforma perfetta per presentare un ampio studio sull’obesità. Il ricercatore principale, insieme ai suoi colleghi svedesi, ha studiato i dati sanitari di circa 800.000 europei (di cui 23.630 malati di cancro) ed è giunto ad alcune conclusioni interessanti sull’interazione tra obesità, sindrome metabolica e cancro.

Ampio studio europeo sull’obesità rispetto al cancro
I partecipanti sono stati divisi in sei gruppi: obesità metabolicamente malsana (6,8%), obesità metabolicamente sana (3,4%), sovrappeso metabolicamente malsano (15,4%), sovrappeso metabolicamente sano (19,8%) e sovrappeso metabolicamente malsano con un peso normale (12,5%). ) ed è metabolicamente sano con un peso normale (42%). Per determinare la salute metabolica, sono stati misurati la pressione sanguigna, la glicemia e i trigliceridi (grassi nel sangue). Quindi può iniziare la ricerca di relazioni statistiche. I primi cinque gruppi sono stati confrontati con il gruppo di peso normale metabolicamente sano.

Le persone con obesità metabolicamente malsana sembrano avere un rischio significativamente maggiore di sviluppare una serie di tumori, compresi i tumori dell’intestino tenue e crasso, del retto, del pancreas, del fegato, dell’endometrio, delle cellule renali e della cistifellea. Le maggiori differenze sono state riscontrate nei tumori dell’endometrio, del fegato e delle cellule renali, dove le probabilità di sviluppare il cancro dell’endometrio sono risultate essere da 2,5 a 3 volte superiori.

READ  I grafici di sviluppo del cervello forniscono informazioni sulle malattie del cervello

Le donne obese e metabolicamente scorrette hanno un rischio più alto del 21% di cancro del colon-retto, un rischio più alto del 200% di cancro dell’endometrio e un rischio più alto del 150% di cancro del rene. Mentre le donne obese che sono metabolicamente sane non hanno un aumentato rischio di cancro al colon, hanno il 140% in più di probabilità di sviluppare il cancro dell’endometrio e hanno un rischio maggiore dell’80% di sviluppare il cancro del rene.

rischio maggiore per gli uomini
Gli uomini che sono metabolicamente obesi hanno un rischio più alto del 160% di cancro del rene, un rischio più alto dell’85% di cancro del colon e un rischio più alto del 32% di cancro del pancreas e del retto, mentre gli uomini obesi sani hanno un rischio più alto del 2%. 0 percento. rispettivamente.

I ricercatori hanno spiegato che la combinazione di obesità grave e sindrome metabolica è quindi associata allo sviluppo di tutti i tipi di cancro, ma anche l’obesità da sola è sufficiente per inserirti in un gruppo a rischio più elevato. Ciò ha conseguenze di vasta portata sulla salute pubblica. Sembra fortemente che un gran numero di tumori possa essere prevenuto affrontando l’obesità e i problemi metabolici. Ciò è particolarmente vero per i tumori legati all’obesità negli uomini. I ricercatori hanno concluso che la sindrome metabolica più l’obesità aumentano il rischio di cancro.

Cos’è la sindrome metabolica?
La sindrome metabolica è composta da cinque disturbi di salute correlati al metabolismo e che possono influenzarsi a vicenda. I pazienti hanno una combinazione di ipertensione, sovrappeso (indice di massa corporea di 25 o superiore), troppo colesterolo cattivo, glicemia molto alta o una circonferenza della vita molto ampia (94 cm o più negli uomini e 80 cm o più nelle donne ). Se sono presenti tre o più di questi fattori di rischio, una persona ha la sindrome metabolica.

READ  Lancio di un’importante campagna di vaccinazione contro la malaria in Africa: “un risultato importante”

Il 20,1% degli uomini e il 9,5% delle donne di età compresa tra 30 e 39 anni presentano effettivamente una combinazione di tre fattori di rischio. La genetica e uno stile di vita malsano contribuiscono alla sindrome metabolica. Il pericolo della condizione è che il peso aumenta lentamente, mentre la condizione fisica continua a deteriorarsi. Il corpo produce più grasso negli organi e lo scompone meno, il che riduce la sensibilità all’insulina e può portare all’insulino-resistenza. A causa della sindrome metabolica, aumenta il rischio di sviluppare diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari, ictus, infarto e tutti i tipi di cancro.

Vivendo una vita più sana, la sindrome metabolica può essere prevenuta e trattata. Ciò che aiuta è smettere di fumare, mangiare sano, muoversi di più, dormire a sufficienza e ridurre lo stress. Ciò comporta un cambiamento strutturale nel comportamento, che è meglio apprendere passo dopo passo. Nuove abitudini vengono create introducendo piccoli cambiamenti significativi nelle aree dell’esercizio, del cibo sano, del sonno e del ritmo di rilassamento.