QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Azioni e Bitcoin in rosso a causa dell’imminente bancarotta del gigante immobiliare cinese Evergrande | Soldi

SoldiI mercati azionari di tutto il mondo sono scesi lunedì. Gli investitori sono preoccupati per l’imminente bancarotta del principale sviluppatore immobiliare cinese Evergrande e le sue conseguenze per l’economia cinese e globale. Sorprendentemente, anche bitcoin sta perdendo valore. Bitcoin non risponde sempre con gli scambi, ma ora sembra che lo sia.




Gli investitori sono rimasti scioccati Notizia della volontà della società di pagare i propri creditori con immobili scontati invece che in contanti. Evergrande è alle prese con una montagna di debiti di circa 260 miliardi di euro e gli investitori temono che il fallimento possa causare un effetto domino sull’economia cinese e non solo. Perché anche le istituzioni finanziarie internazionali hanno prestato denaro al gruppo.

Lehman Brothers

A Hong Kong, le azioni di Evergrande sono scese di oltre il 10%. Pechino non sembra avere intenzione di intervenire e salvare Evergrande dalla distruzione in questo momento. Il governo cinese è recentemente intervenuto in molti settori per garantire una maggiore distribuzione della ricchezza e la creazione di più “ricchezza comune”. Ora quella strategia potrebbe non adattarsi al tentativo di salvare una società immobiliare megalomane che è stata negligente nell’assumere enormi debiti. Nel 2008, il rifiuto del governo degli Stati Uniti di salvare la banca d’investimenti Lehman Brothers ha innescato la crisi finanziaria.

I mercati azionari sono in calo

Come la maggior parte delle borse europee, anche la borsa di Bruxelles è scesa. Alla fine delle negoziazioni, i prezzi sono leggermente rimbalzati. Alla chiusura delle negoziazioni, l’indice Bel20 era ancora dell’1,31% in perdita a 4.079,04 punti.

READ  PANORAMICA: L'occupazione degli ospedali è nuovamente scesa sotto i 3.000, ma i numeri stanno scendendo a malapena | Il coronavirus si sta diffondendo

Il Dow Jones Industrial Average ha perso l’1,8% a 3.3970,47 punti. L’ampio indice S&P 500 è sceso dell’1,7% a 4.357,73 punti e il Nasdaq Technology Index ha perso il 2,2% a 14.713,90 punti.

L’incompiuto Guangzhou Evergrande Football Stadium a Guangzhou. © AFP

Come in Europa, le società di materie prime in particolare hanno lottato tra le preoccupazioni che la Cina acquisterà meno acciaio e altre materie prime a causa di problemi nel mercato immobiliare. Ma anche altri grandi fondi sono stati colpiti da preoccupazioni economiche. Nel settore finanziario il quadro è stato negativo anche per i timori di scioperi alle banche per l’imminente crollo di Evergrande. A Wall Street, i prezzi delle principali banche come Citigroup, Bank of America e Wells Fargo sono aumentati di circa il 4%.

Il logo Evergrande nella sede di Shenzhen.

Il logo Evergrande nella sede di Shenzhen. © AFP

Bitcoin scende insieme alle azioni

Anche il prezzo del bitcoin è sceso al livello più basso dall’inizio di agosto. Come i mercati azionari, la valuta digitale sembra rispondere all’imminente collasso del colosso immobiliare cinese Evergrande.

Il valore di Bitcoin è sceso di quasi il 9% in 24 ore. secondo CoinMarketCap Nella prima serata di lunedì (ora belga), il prezzo del bitcoin ha superato i 37.000 euro. Questo sito monitora diverse piattaforme su cui vengono scambiate le criptovalute. Due settimane fa, il 7 settembre, Bitcoin valeva ancora oltre € 44.000.

Bitcoin non sempre risponde alle borse, ma ora sembra così. Ad esempio, il trader di criptovalute britannico GlobalBlock lo indica. Forse questo è dovuto al fatto che la valuta digitale sta diventando sempre più integrata nel mercato finanziario in tutto il mondo.

pezzo regina

Ma lunedì c’erano anche altre notizie a cui i mercati delle criptovalute potrebbero reagire. Coinbase, il più grande exchange di criptovalute degli Stati Uniti, è sotto pressione da parte delle autorità e ha deciso di non rilasciare un prodotto specifico che permetta alle persone di guadagnare prestando token. Coinbase aveva precedentemente annunciato il prodotto, ma la società è stata presa di mira dalla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti. Ha persino minacciato di citare in giudizio Coinbase se la società avesse portato avanti i suoi piani.

Per saperne di più:

“Chiunque inizi a costruire o ristrutturare la propria casa quest’anno soffrirà dei postumi della sbornia della sua vita”: il nostro esperto di soldi dell’inflazione (+)

“Sembra che sarà un anno agricolo per le azioni”: i nostri esperti discutono della migliore strategia di investimento per questo autunno (+)