QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Baz Luhrmann spiega perché non ha scelto gli stili di Harry per recitare in “Elvis” | spettacolo

Interpretando il ruolo principale in un film su Elvis Presley, molti giovani attori erano chiaramente interessati. Myles Teller e Harry Styles, tra gli altri, hanno fatto un provino per il ruolo che alla fine è andato ad Austin Butler. Nel podcast “Fitzy & Wippa”, il regista Baz Luhrmann è stato interrogato su questi attori ottimisti. “Prima di tutto, non sto facendo il test”, ha detto il manager. “Faccio seminari molto intensi. Parlerò solo di Harry ora, perché ha parlato di Harry stesso di recente. ” Secondo Luhrmann, il rifiuto di Styles non aveva nulla a che fare con le sue capacità di recitazione. “È un attore di grande talento. Ma il vero problema con Harry è che è Harry Styles. È davvero un’icona”.

Luhrmann ha continuato: “Penso che io e Harry ci siamo trovati. Era davvero disperato di indossare questo vestito e andare a esplorare. È un ragazzo eccezionale e ho solo cose buone da dire”. Ha detto che il rifiuto non ha colpito nemmeno Harry Styles. “Elvis è stato probabilmente il primo ragazzo che ho conosciuto da bambino, a parte la mia famiglia”, ha detto il cantante di Sugar Melon. “Sembrava così incredibilmente sacro che mi sono sentito davvero in dovere di fare l’audizione. Ero così incuriosito. Ma penso che quando il regista sente che non sono la persona migliore per il ruolo, è meglio per lui e meglio per me. Se pensano qualcun altro è meglio per me. Per la parte, non voglio farlo di nuovo. Non voglio essere la versione che non è abbastanza buona”.

READ  "Risolvere il conflitto non andava bene per alcune parti"

“Elvis” è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes il mese scorso. Il film sarà proiettato nelle sale cinematografiche del nostro Paese il 22 giugno.