QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

BNP Paribas Fortis vuole raccogliere miliardi in titoli di stato a un anno con nuove obbligazioni a settembre

BNP Paribas Fortis vuole raccogliere miliardi in titoli di stato a un anno con nuove obbligazioni a settembre

Ci vorranno alcuni mesi prima che il capitale venga emesso da titoli di Stato a un anno fiscalmente agevolati, o obbligazioni Van Petegem, ma le istituzioni finanziarie si stanno già preparando oggi per attirare parte di questi 22 miliardi di euro. BNP Paribas Fortis getta ora nella mischia le obbligazioni.

Nelle news: BNP Paribas Fortis lancia obbligazioni con scadenze di quindici mesi, tre anni e cinque anni. I clienti possono investire parte dei propri risparmi in questi titoli fino al 31 luglio.

  • Con la sua nota di debito a quindici mesi, la principale banca ha chiaramente gli occhi puntati sui miliardi che verranno emessi il 4 settembre, quando scadranno le obbligazioni di Van Petegem. Le obbligazioni verranno emesse il 5 settembre.
  • Le obbligazioni a breve termine hanno una cedola del 3,45%. Detratte le spese di registrazione e l’imposta preventiva del 30%, rimane un importo netto del 2,11%.
    • Chi si iscrive deve tenere conto anche dei costi di iscrizione, che possono ammontare ad un massimo di 13,75 euro per rata di 1.000 euro.
  • Le altre obbligazioni saranno già emesse il 5 luglio. Il triennio porta un netto (al netto dei costi di registrazione e della ritenuta d’acconto) dell’1,97%. Le obbligazioni quinquennali hanno un tasso di interesse netto del 2,09%.
    • Anche qui BNP Paribas Fortis addebita una quota di iscrizione. Tali importi ammontano rispettivamente a 23,75 e 28,75 euro per ciascuna tranche da 1.000 euro.

Ho notato: BNP Paribas Fortis si è ispirato a prima vista a Belvius. Questa grande banca ha messo sul mercato delle obbligazioni alla fine del mese scorso per contrastare i titoli di stato a un anno.

  • Con l’avvicinarsi dell’inizio dell’anno accademico, non c’è dubbio che sempre più banche lanceranno prodotti di risparmio e investimento per attirare una parte del risparmio liberato. Ad esempio, KBC offre conti a tempo determinato a partire dal 4 settembre.
  • secondo il tempo Crelan sta lavorando ad un nuovo certificato di risparmio e ING Belgio sta lavorando ad una nuova offerta per gli investitori.
READ  De Croo tace sulle trattative salariali: "Il governo ha già affrontato fuochi più caldi" | L'interno

Anche questo: BNP Paribas Fortis ha inoltre lanciato per la terza volta in un mese un certificato di risparmio con validità di un anno. Questa volta porta il 3% lordo o il 2,1% netto.


Vuoi rimanere aggiornato su tutto ciò che accade nel mondo finanziario? Niels Saelens, giornalista con la passione per la finanza, segue tutto da vicino. durante questo link Puoi iscriverti alla sua newsletter quotidiana.