QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Brett, 36 anni, nuota senza sosta attraverso Loch Ness da due giorni, ma per lui non ha funzionato

© dpa

Un avventuriero britannico ha nuotato senza sosta attraverso Loch Ness in Scozia per più di due giorni. In tal modo, Ross Edgeley, 36 anni, ha battuto il record di nuoto in acque libere nel famoso lago scozzese. La sua impresa eroica si è conclusa in ospedale.

tgfonte: telegrafo

Edgley ha coperto circa 49 miglia. Le condizioni erano difficili. Il cielo pioveva e soffiava forte. Non faceva neanche caldo. L’acqua era di circa 5 gradi.

Il nuotatore britannico ha affermato di voler attirare l’attenzione sullo stato delle foreste di alghe scozzesi durante il suo viaggio. Questi sono ecosistemi sottomarini con diversi tipi di piante e animali.

Dopo aver registrato la nuotata, l’avventuriero pubblica una sua foto su Instagram in ospedale. “Come probabilmente puoi vedere, il nuoto non è andato secondo i piani”, ha scritto l’esperto ambientale Edgeley.

Il nuotatore standard è stato portato fuori dall’acqua completamente sedato alla fine e ha dovuto essere riscaldato in ospedale.

Ma secondo la sua famiglia, ora è in buona salute e presto potrà lasciare l’ospedale.

Non era la prima sfida di Edgley. Nel 2018 è diventato il primo uomo ad attraversare a nuoto la terraferma della Gran Bretagna. Ci sono voluti circa cinque mesi a Edgley, coprendo quasi 2.200 miglia. Nuotava dai 30 ai 50 chilometri al giorno e doveva mangiare tra le 10.000 e le 15.000 calorie al giorno.

READ  Quattro corpi recuperati, sei dispersi dopo il secondo incidente minerario in Polonia in una settimana | all'estero