QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Brian Laundry, 23 anni, confessa in un taccuino perché e come ha ucciso la sua fidanzata, Gabi Pettito (22)

Gli avvocati della famiglia di Brian Laundry, 23 anni, la fidanzata dell’assassinato Gabi Pettito, 22 anni, hanno pubblicato otto pagine dal taccuino di Laundry. Questo opuscolo è stato trovato nell’ottobre dello scorso anno, vicino alle sue spoglie, in Florida. La storia di Instagram della famosa coppia sta ottenendo una svolta molto speciale. Perché rivela perché ha ucciso la sua ragazza.

fonte: Il Daily Mail, CNN

In una pagina pubblicata tra l’altro sul sito web della CNN, Brian Laundry ha ammesso il motivo per cui Gabe Pettito è stato assassinato. Tutto sarebbe stato il risultato di un tragico incidente nel Grand Teton National Park, dove la coppia era di passaggio la scorsa estate. “Una tragedia inaspettata”, la chiama Laudrey. Scrive che purtroppo è caduta in un ruscello e di conseguenza ha sofferto atrocemente.

© instagram Gabi Pettito

© AP

I suoi appunti, meticolosamente scritti a penna blu, iniziano con un messaggio personale a Gabe: “Desidero essere al tuo fianco ora. Desidero parlarti ora”. Laundry afferma di aver fatto tutto il possibile per calmare Gabe mentre le sue condizioni peggioravano. Piangeva per il dolore e tremava costantemente per il freddo. Ma alla fine, non ce la faceva più e decise di ucciderla.

Ecco il contenuto elencato da un social network su cui vuoi scrivere o leggere i cookie. Non hai dato il permesso per questo.

“Quanto è andato lontano il suo dolore (sic), non lo so, so solo che stava soffrendo così tanto. Ho posto fine alla sua vita, pensavo fosse pietà, è quello che voleva, ma ora vedo tutti gli errori Ho fatto. Sono andato nel panico, ero sotto shock, ma dal momento in cui ho deciso di liberarmi del suo dolore, ho capito che non potevo andare avanti senza di lei”.

Laundry probabilmente l’ha scritto bene. Finora, non ci sono prove nemmeno che abbia sponsorizzato Gabe. Il taccuino è stato trovato il 20 ottobre dello scorso anno in una borsa vicino al suo corpo. Era fuggito a Carlton Reserve, vicino alla sua casa a Northport, in Florida. Lì è stato colpito alla testa. Ne scrive anche lui. “La sto finendo non perché temo di essere punito, ma perché non sopporto di dover andare avanti senza di lei per un altro giorno”.

Leggi anche. In ogni foto, Gabi Pettito sembrava molto allegra, ma un videoclip mostrava la verità (+)

Leggi anche. Un viaggio da sogno che si è trasformato in un incubo e che ora sembra rimanere un mistero per sempre: dopo Gabe Pettito, ora è stato ritrovato anche il corpo di Brian Laundry (+)

Nelle sue memorie, esprime ancora i suoi rimpianti, soprattutto per quello che ha fatto alla sua famiglia. “Questo è uno shock per loro, ma è anche una terribile tristezza (sic)…” “Per favore, non rendere loro le cose più difficili, è successa come una tragedia inaspettata”.

Gabe Pettito e Brian Laundry hanno dominato le notizie per settimane la scorsa estate. Gli influencer fotografici hanno dato ai loro 169.000 follower un assaggio del viaggio della coppia con il loro camion attraverso gli Stati Uniti. Fino al disastro.

La famiglia del 22enne Pettito ha lanciato l’allarme all’inizio di settembre dopo che il fidanzato Brian Laundry è tornato nella sua casa in Florida senza la sua ragazza, rifiutandosi di rivelare dove si trovasse Pettito. Pochi giorni dopo, l’uomo è scappato, poco dopo che il corpo della sua ragazza è stato trovato morto in un parco nazionale del Wyoming. Gabe è stato strangolato a morte.

Leggi anche. La famiglia dell’assassinata Gabi Pettito fa causa ai genitori del suo fidanzato, Brian Laundry

READ  Michael Van Drugenbroek esamina le conseguenze della crisi di Corona in "Op lock": "Ho visto le emozioni più diverse" | tv