QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Busto controverso di Peter Benoit torna a UAntwerp: ‘La rimozione non è stata una buona decisione’ (Anversa)

Il busto del compositore Peter Benoit si guadagnò nuovamente un posto all’Università di Anversa. © rr

Anversa

Un busto del compositore Peter Benoit (1834-1901) appartiene all’Università di Anversa (UA). La rimozione della foto a settembre ha suscitato molto scalpore nel mondo accademico. Il motivo della rimozione della statua era il sospetto che il compositore fosse colpevole di pedofilia. “Mi scuso”, ha detto il presidente dell’UA Hermann van Goethe.

Sasha Van Weyl

Leggi anche. Immagine del ‘pedofilo’ Peter Benoit rimossa da UAntwerp: ‘Il problema è che un professore può cancellare un personaggio storico senza prove’

Più di 560 persone hanno firmato una petizione per restaurare il busto del compositore Peter Benoit. È stato rimosso su richiesta del Preside uscente della Facoltà di Lettere e Filosofia. Ha fatto affidamento sulle informazioni di un collega storico. Peter Benoit non è stato autorizzato a dirigere cori maschili verso la fine della sua vita e questo indicherebbe le potenziali tendenze dei bambini.

Ciò provocò presto indignazione, soprattutto per la mancanza di prove chiare. Il Centro per lo studio della musica fiamminga ha lanciato una petizione contro la decisione di rimuovere il busto. Questo con successo.

“sito degno”

Un busto di Peter Benoit si trova nell’edificio universitario Het Brantijser, perché è qui che si trova il Conservatorio reale di musica fiammingo, fondato tra l’altro su motivo di questo compositore. Il rettore Van Goethe ammette che il busto è stato rimosso sulla base di informazioni limitate e non verificabili. La memoria di Benoit è stata violata ingiustamente.

Hermann Vangothm.

Hermann Vangothm. © Fred Dubrook

“La storia dell’edificio e il lavoro della vita di Benoit rendono Het Brantijser un sito degno di riportare il busto al suo antico splendore”, afferma il presidente dell’UA Van Goethem.

“Il posizionamento e la rimozione delle statue sono scelte importanti che dovrebbero essere fatte a livello universitario e non all’interno del collegio. Anche questa non è stata una buona decisione in termini di contenuti, motivo per cui mi scuso a nome del collega coinvolto e per conto dell’università».

Concerto

Il musicologo e coordinatore del Centro per lo studio della musica fiamminga Jan Dewalde sta lavorando a una biografia di Benoit. Ha preso l’iniziativa nella protesta. Dwilde è quindi soddisfatto della decisione e si scusa.

“Tutto lascia un cattivo retrogusto”, dice Dewildy. “Ora sembra che il Decano, che tra l’altro è uno storico, abbia appena parlato del suo culo. Se non avessi obiettato cosa sarebbe successo? Se le scuse fossero sincere, forse sarebbe una buona idea organizzare un concerto con la musica di Peter Benoit.”

READ  Varie denunce nel VRT sul fornitore di comportamenti inappropriati Adriaan Van den Hoof