QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Campinarts dà a Dussett il 50% di possibilità di record mondiale di orologi: ‘Non ho paura, ma sono nervoso’ | Ciclismo

“Se mi attengo ai miei tempi sul giro, batterò il record dell’orologio mondiale”. Il britannico Alex Dowsett è determinato a battere il record mondiale nell’ora di domani, e il detentore del record Victor Campinaarts gli sta dando una possibilità del 50%.

Victor Campanaerts ha battuto il record mondiale dell’ora nell’aprile 2019: coprendo 55.089 chilometri in un’ora ad Aguascalientes, in Messico, prendendo il record da Bradley Wiggins.

Domani Alex Dousset (anche lui in Messico) proverà a rubare il record a Campinarts. Il britannico è stato autorizzato a definirsi il detentore del record mondiale per l’ora nel 2015 per 36 giorni, prima di essere estromesso da Wiggins.

“Gli do una possibilità del 50 percento di battere il record mondiale all’ora”, afferma Campinarts sul suo canale YouTube. Il 30enne detentore del record vede alcuni vantaggi per il suo rivale britannico.

“La tecnologia non ha smesso di funzionare”, afferma Campinarts. “Tutto è stato migliorato: gomme più veloci, gomme aerodinamiche… Anche le regole sono cambiate: ora è consentito il sorpasso, il che dà un piccolo vantaggio”.

“È un guadagno marginale, ma è molto importante per cercare di stabilire un record mondiale”.

La bici da cronometro con cui Dowsett attaccherà il record sembra già “stato dell’arte”.

Campinarts: “Non ci riproverò”

Ma non è solo il progresso tecnologico a dare una spinta a Dowsett. “Ha il vantaggio di aver già stabilito un record mondiale all’ora”, afferma Campinarts. “Ha già fatto la preparazione completa una volta e ha esperienza”.

“Ero ben preparato, ma già che ci sei capisci cose che potresti fare diversamente. Questo mi darebbe un vantaggio ora, anche Alex ha quel vantaggio ora”.

“Inoltre, il livello delle cronometro è aumentato notevolmente negli ultimi anni. Ogni anno va sempre più veloce. Prima di provare a stabilire un record mondiale, ho vinto la cronometro alla Tirreno-Adriatico e sono arrivato secondo nelle cronometro a Romandi e il Giro”.

“Ma tra il 2019 e ora il livello è salito notevolmente. Ora sto guidando più veloce di allora, ma sono lontano dal vincere. Quindi la cronometro di Alex è decisamente migliore ora di quanto non fosse durante il suo precedente tentativo di record”.

Il livello delle prove a cronometro è aumentato notevolmente negli ultimi anni. Sta andando sempre più veloce ogni anno.

Victor Campinaarts

Campinaarts è molto curioso del tentativo di Dowsett di stabilire dei record. “È il primo grande nome a provarlo”, dice. “Non vedo l’ora”. “Durante il mio attacco avevo tutto nelle mie mani, non ora. Quindi sono nervoso, ma non ho paura”.

“Gli sto dando una possibilità del 50 percento. I record sono fatti e sarò felice se ci riuscirà. Mi congratulerò di sicuro con lui”.

E se Dawsette riuscisse nel suo intento? Campinart sogna ancora un nuovo tentativo? Conclude: “Non ci riproverò subito”. “La mia carriera è cambiata un po’, le mie capacità di pilotaggio hanno perso tempo e avrò difficoltà a battere il mio record”.

Campenaerts ha spostato la sua attenzione sui classici. La prossima stagione tornerà nel fidato nido di Lotto-Soudal.


READ  Il campione nazionale Ostenda perde la prima partita di Champions League in terra turca Più sport