QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Campionato australiano aperto. Solo un belga è sopravvissuto al primo turno: Mertens che lottava da una posizione perdente e perdeva un malato Goffin pochi minuti prima della partita | Tennis

Campionato australiano apertoPochi minuti prima della partita del primo turno contro il qualificato francese Laurent LeCoule (ATP 173), David Goffin (ATP 50) si è ritirato dagli Australian Open. Il nativo di Liegi è stato male tutta la notte. Anche Zizou Bergs (ATP 130) ha avuto problemi fisici. Elise Mertens (WTA 28) ha mostrato ancora una volta la sua forza di volontà ed è l’unica belga a sopravvivere al primo round.

Buon disegno, forte preparazione, entusiasmo. David Goffin sembrava pronto a giocare un altro solido torneo del Grande Slam. Tuttavia, il disastro ha colpito. Poco prima dell’inizio del suo primo round sulla pista 13 di Melbourne Park, diventa chiaro che non sarà il residente di Liegi, ma un fortunato perdente (Michael Moh) ad affrontare Laurent Luculli. Pochi istanti dopo, c’era già un messaggio su Instagram: “Purtroppo devo ritirarmi dagli Australian Open. Sono stato male (stomaco) tutta la notte e non posso giocare o scendere in pista. Ora è il momento di recuperare e preparati per il prossimo torneo.” Goffin avrebbe potuto aspettare fino all’ultimo minuto, visto anche il primo round realizzabile, ma le condizioni non erano adatte – faceva caldo a Melbourne – e ha visto l’inutilità del suo compito.


Un piccolo tormento per Berg

Anche Zizou Berges, che ha superato le qualifiche, ha subito molestie fisiche. Davanti al serbo Laslo Djer (ATP 68), ha smesso di giocare nella prima metà del quarto set e ha chiamato in campo il fisioterapista. Potrebbe aver avuto i crampi dopo che la temperatura del mercurio mattutina era ben oltre i 30 gradi a Melbourne. È stato un peccato per Berg non essere riuscito a vincere il terzo set, era sotto di due nel primo tempo, ma è andato 6-4 a Djere. Il quarto set alla fine è diventato una piccola lotta per Limburger che ha dovuto dire addio al suo primo tabellone principale agli Australian Open con un punteggio di 4-6, 6-1, 4-6, 1-6. È diventato ancora più doloroso subito dopo la partita, quando tutti i giochi all’aperto sono stati chiusi a causa della “regola del calore”.

READ  Diretta: Cristiano Ronaldo segna sul dischetto contro lo Young Boys | UEFA Champions League 2021/2022

Zizou Berges è stato prontamente eliminato al primo turno degli Australian Open. © BELGA

All’inizio del giorno/notte, Ysaline Bonaventure (WTA 90) è durata solo 52 minuti (2-6, 1-6) contro la potente russa Ekaterina Alexandrova (WTA 18) ed Elise Mertens (WTA 28) mostrando ancora una volta la sua forza di volontà. Rimontando da una posizione perdente (3-6, 5-6) sconfiggendo la due volte campionessa del Grande Slam Garbine Muguruza (WTA 73) 3-6, 7-6, 6-1. “Sono contento di aver superato quel secondo set”, ha riso Mertens, che ha commesso non meno di 40 errori inutili. “Mi sentivo come se fossi cresciuto mentalmente e fisicamente durante la partita”. Spero che possa mantenerlo nel suo match del secondo turno contro Lauren Davis (WTA 57) o Danka Kovinic (WTA 55).

Marina Zanievska (WTA 80) ha perso in 1 ora e 38 minuti 6-2 7-6 (7/4) contro la nona testa di serie Veronika Kudermetova della Russia (WTA 9). La partita si è giocata sotto un tetto chiuso a causa del caldo soffocante.

Elise Mertens riceve le congratulazioni da Garbine Muguruza dopo la partita.

Elise Mertens riceve le congratulazioni da Garbine Muguruza dopo la partita. ©AP

Alison van Uytvanck è stata eliminata all’istante

Alison Van Uytvanck (WTA-68) ieri non è riuscita a qualificarsi per il secondo turno. E la 28enne fiamminga del Brabante è stata costretta ad arrendersi in un’ora e 32 minuti 7-6 (7/3) 6-2 contro la ceca Petra Kvitova (WTA-15), quindicesima testa di serie a Melbourne.

Kvitova, due volte vincitrice di Wimbledon (2011, 2014) e seconda agli Australian Open nel 2019, affronterà la vincitrice di un duello tra l’ucraina Anhelina Kalinina (WTA-39) e l’americana CoCo nella sua prossima partita. Vandeweghe (WTA-139). Quella battaglia finirà presto.

Van Uytvanck ha dovuto riconoscere Kvitova come suo capo.

Van Uytvanck ha dovuto riconoscere Kvitova come suo capo. © Afp

Questa è l’ottava volta che Van Uytvank viene eliminato al primo turno su dieci partenze. Negli ultimi due anni è finito al secondo turno. Inoltre non ha superato il secondo round agli US Open. Può ottenere risultati migliori negli altri due tornei del Grande Slam, con i quarti di finale al Roland Garros (2015) e gli ottavi di finale a Wimbledon (2018).

BELGA

© BELGA

Nadal, Tsitsipas e Medvedev non sono sorpresi

Il campione in carica Rafael Nadal (ATP 2) ha avuto bisogno di quattro set per raggiungere il secondo turno. Il 36enne spagnolo ha vinto dopo tre ore e 41 minuti di tennis con il punteggio di 7-5 2-6 6-4 6-1 contro il britannico Jack Draper (ATP 38). Nadal è la testa di serie numero uno a Melbourne in assenza del connazionale Carlos Alcaraz (ATP 1). Il 22 volte vincitore del Grande Slam incontrerà l’americano Mackenzie McDonald (ATP 65) al secondo turno. Ha vinto dopo una partita durata più di quattro ore in cinque set (7-6 (7/5), 7-6 (7/1), 1-6, 6-7 (10/12) e 6-4) vs. Il connazionale Brandon Nakashima (ATP 49).

Nadal ha avuto un inizio di stagione molto difficile. Alla Nations Cup all’inizio di gennaio, ha perso contro il britannico Cameron Norrie (ATP 12) e l’australiano Alex De Minaur (ATP 24). Lo spagnolo ha già vinto gli Australian Open due volte, nel 2009 e nel 2022.

BELGA

© BELGA

Stefanos Tsitsipas (ATP 4) non ha commesso errori nella prima partita. Il 24enne greco ha battuto il francese Quentin Hales (ATP 61) in tre set (6-3, 6-4, 7-6 (8/6)). La partita è durata due ore e due minuti. Al secondo turno, Tsitsipas incontrerà il vincitore del duello tra il tedesco Yannick Hanfmann (ATP 128) e l’australiano Rinki Hijikata (ATP 169). Hanfmann si è fatto strada attraverso le qualificazioni fino al tabellone principale e Hijikata ha ricevuto un invito dall’organizzazione. Tsitsipas ha raggiunto le semifinali a Melbourne tre volte negli ultimi anni (2019, 2021 e 2022). Sta ancora aspettando la sua prima vittoria nel Grande Slam.

notizie fotografiche

© Notizie foto

Anche Daniil Medvedev (ATP 8) è passato facilmente al secondo turno. E il 26enne russo ha battuto l’americano Marcus Giron (ATP 56) nella sua prima partita dopo 1 ora e 37 minuti di tennis in tre brevi set (6-0, 6-1 e 6-2). Medvedev, che ha perso la finale di Melbourne negli ultimi due anni, affronterà l’australiano John Millman (ATP 140) al secondo turno. Nel suo primo round, ha battuto lo svizzero Marc-Andrea Heussler (ATP 51). Millman nel tabellone principale grazie a un jolly.

notizie fotografiche

© Notizie foto

Juncheng con un mestolo cinese

Shang Juncheng (ATP 194) è il primo cinese maschio in assoluto al secondo turno degli Australian Open grazie alla sua vittoria. Il diciassettenne si è qualificato al suo primo turno in quattro set (6-2, 6-4, 6-7 (2/7) e 7-5) con il tedesco Oscar Otte (ATP 74). Yuncheng è il giocatore più giovane nel tabellone principale di Melbourne. Con la sua vittoria, segue le orme dell’attuale numero uno al mondo Carlos Alcaraz. Lo spagnolo aveva 17 anni anche nel 2021 quando si è qualificato per il secondo turno agli Australian Open. Yuncheng incontrerà l’americana Frances Tiafoe (ATP 17) al secondo turno. Nella sua prima partita, ha sconfitto il tedesco Daniel Altmaier (ATP 92) in quattro set.

Agenzia Nazionale dei Porti / Agenzia per la Protezione dell'Ambiente

© ANP/EPA

Wawrinka fuori immediatamente

Stan Wawrinka (ATP 139) Non è riuscito a sopravvivere al primo round. Il 37enne svizzero, vincitore assoluto a Melbourne nel 2014, ha dovuto giocare a tennis in cinque set (6-7 (3/7), 6-3, 1-6, 7-6 (7/7) dopo un partita Una maratona di quattro ore e 24 minuti). 2) e 6-4) riconosciuto da Alex Mulkan della Slovacchia (ATP 53). Mulkan incontrerà il canadese Felix Auger-Aliassime (ATP 7), sesta testa di serie, al secondo turno. Nella sua prima partita, ha battuto il connazionale Vasek Pospisil (ATP 99) in quattro set (1-6, 7-6 (7/4), 7-6 (7/3) e 6-3).

La carriera sportiva di Wawrinka è stata un po ‘in calo per diversi anni, in parte a causa di infortuni. L’anno scorso è stato eliminato al primo turno al Roland Garros, a Wimbledon e agli US Open. Gli mancava l’Australian Open. Wawrinka ha vinto sedici titoli ATP nella sua carriera, tra cui Australian Open (2014), Roland Garros (2015) e US Open (2016).

Francia Agenzia di stampa

© Afp

Pegula, Gauff, Raducanu e Sinner superano senza problemi il primo ostacolo

Le prime partite di lunedì agli Australian Open non hanno riservato sorprese. Le americane Jessica Pegula (WTA 3) e Coco Gauff (WTA 7) hanno entrambe ottenuto vittorie facili. Avanzata anche la britannica Emma Raducano (WTA 77). Con i ragazzi, l’italiano Jannik Sinner (ATP 16) è stato puntuale.

Pegula non ha avuto figli con la rumena Jacqueline Christian (WTA 161). L’americana ha vinto 6-0 6-1 dopo poco meno di un’ora di tennis ed è stata la prima ad assicurarsi il posto al secondo turno. Gauff ha avuto anche qualche problema con la ceca Katerina Siniakova (WTA 46). Ha vinto 6-1, 6-4.

Raducano ha dovuto lasciare Auckland in lacrime il 5 gennaio per un infortunio alla caviglia, ma lunedì era presente per il primo turno degli Australian Open. La vincitrice degli US Open 2021 ha battuto la tedesca Tamara Korbach (WTA 76) 6-3, 6-2. Al secondo turno Raducano incontrerà Goff.

Danielle Collins (WTA 11), che ha perso la finale lo scorso anno, ha dovuto lottare contro la russa Anna Kalinskaya (WTA 59). Alla fine ce l’ha fatta dopo tre ore e tre minuti di tennis in tre set (7-5, 5-7, 6-4). L’americana incontrerà al secondo turno la ceca Karolina Moshova (WTA 133), che ha battuto agevolmente l’ucraina Lesya Tsurenko (WTA 134) con due set (6-2, 6-1) al primo turno.

Jannik Sinner è stato subito in contatto con i ragazzi. Il 21enne italiano ha dominato la pista con il britannico Kyle Edmund (ATP 580), un tempo numero 14 del mondo. Ha vinto in tre set brevi (6-4, 6-0, 6-2). anche Rafael Nadal Al secondo turno.

Coco Gauff applaude.

Coco Gauff applaude. © Afp

Leggi anche:

David Goffin: Guarda Kyrgios e la sua ragazza? Non mi interessa questo”

Nessun secondo osservatore di tennis “Drive to Survive” non è stato immediatamente convinto dalla nuova serie di documentari Netflix: “Breaking Point manca un po’ la palla”