QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Campione d’Italia: Deliziosa pizza o pasta da questi 12 indirizzi – Ristorante – Cucina

Gli italiani eccellono in pizza, pasta e altro ancora. Ma dove sono i marcatori più alti?

Cosmo

COSMOSint-Bavoplein 17, 2530 Boechout, restocosmo.be, chiuso il lunedì. Questa pizzeria ci è stata consigliata dal maestro napoletano Pizzaolo, Luca Fabosi, che fino a poco tempo fa creava una bellissima pizza acida dal forno a legna di Magma in Michelin. Si può anche scegliere tra un numero limitato di primi piatti, come i tortini di pasta (alla napoletana, morbida e dalla crosta sottile), condimenti come barrata o polpo con sedano e succo di limone, e le paste e l’ozobuko. Allah milanese. In estate ci si può sedere perfettamente sull’ampio terrazzo sotto gli alberi. La pizza costa 13,50 euro e 18 euro. MALACIORTAAnneessensstraat 35, 2018 Anversa, malaciorta-antwerpen.be, chiuderà il mercoledì. Nella zona della stazione di Anversa, persone, caffè e ristoranti vanno e vengono. Spesso quel passaggio passa inosservato, ma a volte un luogo ha bisogno di un po’ più di attenzione. All’ombra del cinema c’è un ristorante napoletano chiamato Malasiorda. Nel menu troverete la classica divisione tra antipasti (antipasti come insalata di crauti e polpo), premi fiati (pasta al ragù o pasta con cozze e fagioli) e secundi fiati (farina di carne o pesce). Ma il gioiello del menù qui sono senza dubbio le pizze. Dalla stufa a legna, preparatevi con grande spettacolo ed entusiasmo. Il sud Italia è particolarmente vicino a questo: carne macinata e patate viola, mozzarella e salame piccante, fritto e ripieno o la classica margarita. La pizza costa 11,50 euro e 19,50 euro. PIANO A Ravenstraat 38, 3000 Leuven, piano-a.be, chiuderà il sabato. Piano A. Leuven è un nuovo arrivato nel panorama culinario. I tre italiani dietro questo ristorante, Alessandro, Andrea e Matia, si conoscono dalla zona di Calendo, nel sud Italia, dove la buona tavola è fondamentale. Hanno aperto la loro attività in mezzo a epidemie con l’obiettivo di regalare alla gente di Leven un punto luminoso di gioia culinaria in tempi difficili. Il loro successo è evidente dal numero di clienti abituali che raccolgono in un breve periodo di tempo. Il menù prevede tante pizze classiche come la Diavola o i Quattro Formaki. Con le ‘pizze speciali’ rimarrete sorpresi di trovare pravosa e pesto di pistacchi, pasta gialla e porceta o pizza con pinoli e fichi. Nel menu troverete non solo pizza, ma anche cracker al basilico fatti in casa con cremoso burrito o panna cotta cremosa con pistacchi o dolci come quelli con le macchioline. Pizza tra 10 e 19 euro. ROCCO CAGLIOSTRO Noordlaan, 24 Bus 1, 3600 Genk, pizzeria-rocco-cagliostro.business.site, sarà chiuso il lunedì e il martedì. Il Limburgo è senza dubbio il centro della gastronomia italiana in Belgio. Ecco perché questa pizzeria dovrebbe essere in cima alla tua lista di cose da fare. L’accattivante stufa a legna rotonda di questa moderna pizzeria è completamente ricoperta da piccole piastrelle levigate. Sembra l’UFO che è atterrato a Jenk per darci la pizza perfetta. Nel menu troverai deliziose pizze, ad esempio, varietà classiche come la Nduja (salsiccia spalmabile piccante del sud Italia) o Napoleon o Funky. Pensano anche i più piccoli a tavola: con 8 euro puoi scegliere una pizza piccola. Pizza tra 11 e 16,50 euro. GIUSEPPE’SKlein Turchia 10, 9000 Gent, giuseppes.be, aperto tutti i giorni. Il Kent era pieno di buone pizzerie, quindi la scelta è stata molto difficile: nel roster c’erano anche Super, Eat Love Pizza, Neapolis e Pizza e amici. Seguendo i vari consigli degli chef, siamo finalmente finiti nella vera pizzeria napoletana chiamata Cuseps, dove una sottile crosta condita con ingredienti biologici di contadini italiani e poi rifinita in un caldo forno a legna. Qui uniscono cime meravigliose come la crema di zucca dolce con la salsiccia piccante. Preparati per Aperol Spirits e immagina te stesso la sera nel sud Italia. Pizza tra 15 e 17 euro. OSTERIA CELLINISint-Pietersstraat 46, 3630 Maasmechelen, osteriacellini.com, chiuso da domenica a martedì. Questa azienda familiare italiana nel Limburgo è una casa promettente. I genitori di Marco Selini hanno fondato il ristorante italiano Da Lydia negli anni ’70, dove sua madre ha mostrato le sue abilità culinarie. Nonostante il piccolo Marco volesse fare il pilota, è finito in cucina: strisciando dove il sangue non poteva arrivare. Anche i suoi figli ora lavorano nell’azienda situata nell’ex scuola del villaggio. Lì, lo chef offre i classici italiani perfetti che delizieranno tutti. Pensa al risotto con ricotta, lattuga e generi alimentari, agli spaghetti vongol o al vitallo donato. L’atmosfera felice e il servizio compassionevole completeranno la tua visita in questo paradiso italiano. Corsi principali che vanno da 30 a 36 euro. ONESTODriekoningenweg 2, 8310 Bruges, onesto-pizza.be, sarà chiuso il lunedì. I pizzaioli di Onestow chiariscono che la pizza non è un fast food ma uno slow food preparato con cura. I pomodori delle pizze provengono dal suolo vulcanico del Vesuvio, dando all’impasto il tempo di lievitare e sviluppare il suo sapore. Onstow nasce come pizzeria mobile in occasione di feste ed eventi e recentemente ha realizzato una propria location permanente con un ampio giardino terrazzato immerso nel verde. Dal forno a legna caldo escono pizze condite in modo creativo, come crema di pasta, finocchi marinati e salsiccia di finocchi o salmone fresco, salsa verde e spuma di limone. Non c’è pizza fiocco di neve qui, perché nel menu troverai Hawaii, la pizza preferita dalla folla viziata, e per dessert puoi ordinare la pizza con noodles e banane. Pizza tra 11 e 17 euro. Standard Moscovita 11-13, 1060 Bruxelles, standardpizza.be, chiuso il sabato pomeriggio. La famosa Antwerp Pizzeria Standard, a due passi da The Jane, è ora a Sint-Gillies. La natura brutale e l’atmosfera ariosa della terrazza lo rendono lo sfondo perfetto per gustare le prelibatezze italiane con gli amici. Il menu comprende insalate e pizze contemporanee. Testiamo principalmente quest’ultimo e testiamo i limiti selezionando il carro standard. La pasta madre croccante è sicuramente una delle preferite. Una nota particolare è pronunciata con il succo di limone fresco, in alternativa al formaggio guarnito con crema di zucchine e menta, una delicata burrasca aromatizzata al legno, bietole e funghi ostrica. Il tocco finale è fornito da un pizzico di cipolle sottaceto, che dona un tocco piacevole in tutto. Per quanto riguarda le bevande, consigliamo la birra Kraft. Pizze da 9,50 a 17,50 euro. NONA PASTASint-Katelijnestraat 7, 1000 Bruxelles, nonalife.com, aperto tutti i giorni. La “Cucina Italiana – Ingredienti Biologici Belga” di Nona Pasta. Nella stanza bianca e quadrata con pavimento in cemento liscio, tavoli e sedie sono allestiti in modo da poter scegliere un posto con una finestra dove sono occupati due cuochi, due colonne o un piccolo bancone. Una caratteristica aggiunta è che come unico mangiatore puoi facilmente trovare un posto senza disagio. L’ampio terrazzo a strisce bianche e nere ha una trentina di posti a sedere. E il menù? Contiene il 100% di pasta. Scegliamo il prodotto più elementare, un semplice pesto di pasta con patchouli al dende e un sugo perfettamente equilibrato con sentori di aglio, basilico e parmigiano. Questa succulenta creazione non ha nulla da aggiungere, se non che si sposa bene con l’amaro “Saison de Totignis” della migliore distilleria de ranke. La pasta varia da 9,90 a 14,90 euro. FRESCAAalsembergsesteenweg 168, 1060 Bruxelles, frescaforest.com, chiuso il sabato pomeriggio, la domenica e il lunedì. Alle quattro del pomeriggio, siamo al semaforo di Albertblin e guardiamo lo chef di Fresco che aggiusta la vetrina. Come suggerisce il nome, qui viene servita solo pasta fresca. Linguine, papardelle, penne… ogni giorno qualcosa di diverso. L’interno è semplice da spostare, con una cucina aperta piastrellata bianca e un allegro miscuglio di sedie e tavoli. Due dettagli divertenti: lampade a base di grattugie per formaggio sfruttato e barattoli di pomodori pelati come portaposate. Cosa c’è nel menu? Oggi è una salsa a base di arrabiata, peperoni, pomodori, aglio e basilico. Il gusto è ottimo e non troppo piccante da abbinare all’impareggiabile cremosità della pasta fresca. Tuttavia, il leggero formicolio continua ad irritare le nostre labbra per la maggior parte del pomeriggio. Come il bacio di una diva italiana. La pasta varia da 12,90 a 16,90 euro. PIZZA E BASTARusselsesteenweg, 8a, 1310 La Hulpe, @pizza_e_basta, chiude mercoledì e pomeriggio. Questa neopizzeria senza senso si basa sulla formula base dell’asporto, non più di qualche tavolo. Questo non è un vero ristorante, solo uno snack bar per chi ha fretta di mangiare la pizza. La decorazione è quindi minimale: una spaziosa vetrina, un bancone, alcuni sacchi di farina e un allegro dipinto di Manu Koman. Dom Forno è indispensabile per il pizzaolo da lavoro. La versione unica della pizza tradizionale è, insomma, un impasto di crosta croccante e pasta soffice. Spicca il Napoli, in particolare le deliziose acciughe e un pizzico di origano. Pizze da 7 a 16 euro. TRENTAQUATTRORue Robesse 34, 6041 Gosselies, trentaquattro.be, chiuso sabato pomeriggio e lunedì. Trentaquattro si trova sulla trafficata N5 tra distributori di benzina e concessionarie di auto. Il glamour è diverso. Sebbene lo schermo televisivo immerga i clienti attraverso le clip di Radio Dormina, l’interno, sebbene non irregolare, ricorda in qualche modo il pop americano. Ci sono ancora molte offerte in questo ristorante. Sebbene nel menu siano disponibili pasta e piatti freddi, la sua più grande risorsa sono le irresistibili e deliziose pizze. Ci è piaciuto molto il Trentacuatro con Mortadella, mozzarella, bufala e pomodori secchi leggermente aspri per guarnire con la rucola. La seconda proprietà è senza dubbio Bella Xiao, la birra unica che garantisce un piatto amaro ma gustoso. Pizze da 12 a 16 euro.

READ  Italia da super attaccante con vecchio banchiere: allenatore dilettanti Mo...