QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Caos a Gent St Peters, Infrabel si scusa

Questa mattina le compagnie ferroviarie hanno informato alle 11 che il traffico ferroviario sarà parzialmente chiuso alle 14. Questa decisione tardiva è stata accolta con una tempesta di critiche. Con i viaggiatori che temono di non tornare a casa, e con il ministro della Mobilità che lo definisce “inaccettabile”. A mezzogiorno, diversi passeggeri stavano cercando un treno in movimento alla stazione ferroviaria di Gent-Sint-Pieters.

I treni nel nostro Paese sono stati parzialmente fermi tra le 14:00 e le 18:00 a causa del maltempo. Lo hanno annunciato questa mattina NMBS e Infrabel. Nelle Fiandre occidentali, il traffico ferroviario è completamente interrotto. Nelle Fiandre orientali, questo vale per il novanta per cento delle linee. Saranno sospese anche le linee principali intorno ad Anversa. Non ci sono temporaneamente più treni per Lier, Mechelen e Noorderkempen. Non c’è traffico nemmeno tra Mechelen e Bruxelles, ma c’è tra Mechelen e Leuven.

“Raccomandiamo di tornare a casa prima delle 12:00 o dopo le 18:00 e di limitare il più possibile i tuoi viaggi questo pomeriggio”, il messaggio di NMBS è stato alle 11:00 di questa mattina, in un momento in cui molti passeggeri viaggiavano in treno. per lavoro. La decisione, che è sotto l’autorità del direttore dell’infrastruttura Infrabel, è stata criticata sui social media.

“Metti bene i tuoi clienti in tasca”, ha scritto Robin de Sterke sotto l’annuncio NMBS. “Poter andare al lavoro la mattina, ma non tornare mai a casa”. De Sterck parla di “incompetenza”.

Molti viaggiatori fanno notare che le ferrovie olandesi hanno già annunciato ieri che interromperanno temporaneamente la circolazione dei treni.

“Errore fatale”

C’è anche una critica da un punto di vista politico. “Sembra che in questo paese sia difficile prevedere cose che sai stanno arrivando”, afferma il rappresentante Bjorn Ansio (N-VA). “Questo avrebbe potuto essere completamente evitato”. Joris Vandenbroek, un deputato avanzato, definisce “un errore fatale” la “comunicazione ritardata e insufficiente su una tempesta nota da ieri come la peggiore degli ultimi 30 anni”. “I pendolari del treno meritano di meglio di questi dilettanti.” Vandenbroek dice che interrogherà il ministro della Mobilità George Gilkennett (Ecolo) in Parlamento.

READ  Questa alternativa ai sacchetti di plastica usa e getta è la più...

Il governo di Gilkennet ha già detto di non essere soddisfatto nemmeno della decisione ritardata. Il ministro ha definito questo “inaccettabile” e ha già rimproverato l’amministratore delegato di Infrabel Benoit Gilson. Il gabinetto dice che ci sarà sicuramente una riunione di valutazione sull’intervento.

Infrabel si scusa

Frederic Petti, portavoce di Infrabel, afferma che la compagnia ferroviaria “sta seguendo da vicino la situazione da alcuni giorni”. Sulla base delle informazioni disponibili giovedì sera, abbiamo rinviato la decisione di chiudere la rete. La speranza era quella di riuscire a mantenere in tutto o in parte il movimento previsto del treno. Cerchiamo sempre di garantire la massima circolazione dei treni. Nei Paesi Bassi, questo viene interrotto più rapidamente – l’abbiamo già visto nelle precedenti tempeste. Questa è una cultura diversa.

Venerdì mattina le speranze sono state deluse, dopodiché Infrabel ha deciso all’ultimo minuto di chiudere una parte significativa del traffico. “Questa decisione tardiva ha messo sotto pressione gli operatori ferroviari e potrebbe anche aver causato disagi ai clienti ferroviari”, ha detto Petty venerdì pomeriggio. “Infrabel si scusa con tutti coloro che sono stati colpiti da questa decisione tardiva”.

Seguirà poi una valutazione della decisione, con la quale Infrabel vuole “imparare lezioni”.