QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Christoph Rudhoft su Van der Poel: “Questo è un Mondiale da non perdere” | Vive Le Velo

Christophe Rudhoft è stato ospite stasera a Vive le Vélo. Il direttore sportivo dell’Alpecin-Fenix ​​ha parlato della situazione di Mathieu van der Poel e Florian Vermeersch e dello sviluppo di una squadra femminile forte.

“Anche in una forma non ottimale, Van der Poel non dovrebbe mancare a questo Mondiale”

“Il Port Epic non era male, ma la sua schiena era un po’ più bassa il lunedì e il martedì”, afferma Christoph Rudhoft del suo ensemble Matteo van der Poel. “Anche lo scorso fine settimana è stato buono e ieri mattina ha fatto un po’ di pratica extra”.

“Questa è una Coppa del Mondo da non perdere. Nemmeno in forma imperfetta. È un ciclo molto bello. Non dovresti perderti i percorsi di Coppa del Mondo che sono alla tua portata. Potrebbero facilmente passare 2, 3 o 4 anni prima di te trova qualcosa che ti calzi a pennello”.

“Vermeersch è il miglior talento del ciclismo belga”

Christoph Rodhoft ha anche messo in luce Florian Vermeersch, che è anche uno dei suoi piloti all’Alpecin-Fenix. “Penso che sia un pilota incredibilmente bravo. Ha corso una buona primavera e ha superato molto bene il suo primo grande round”.

“E’ uno dei migliori talenti del ciclismo belga. Da rookie abbiamo già provato a portarcelo da noi, ma non ci siamo riusciti. Possiamo usarlo e anche lui ci sta bene”.

“Suo padre ora è impiegato a tempo pieno da noi come meccanico. Questo potrebbe essere già un primo passo. Conosce la casa e l’atmosfera”.

“Vogliamo rendere forte anche la nostra squadra in trasferta per le donne”

Christoph Rudhoft vuole ancora crescere con Alpecin-Fenix. Anche con una squadra femminile. “Abbiamo l’ambizione di costruire una squadra femminile decente su strada. Non può essere diversamente dal ciclismo attuale”.

“Vogliamo rendere la nostra squadra di strada femminile davvero forte negli anni a venire. Sanne Cant è stata professionista con noi per 12 anni, dall’età di 18 anni. Abbiamo davvero investito in questo. Abbiamo ampliato i nostri orizzonti con gli uomini e ora stanno pianificando anche con le donne.”

READ  Le stelle Depay e Wijnaldum (2x) presentano Orange 9 su 9 contro la Macedonia del Nord | Campionato Europeo 2020