QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

colloquio. Liam Neeson con suo figlio per la prima volta: ‘Ci ha ricordato la morte di mia madre, è stato straziante’ | film

filmFinalmente i film sono di nuovo nelle sale dopo un lungo periodo di Corona senza film. Oggi è stato presentato in anteprima “Made in Italy”, il primo film con la superstar Liam Neeson (69) e suo figlio Michael Richardson (26) insieme. I due parlano della loro collaborazione e dei fattori distintivi nel testo. “Ci sono stati momenti in cui ho pensato che stavo per piangere.”




Liam Neeson e suo figlio Michael Richardson hanno viaggiato insieme nella bellissima Toscana, in Italia, per filmare Made in Italy. Un film commedia-drammatico diretto da James Darcy, in cui un artista restaura una villa toscana con il figlio separato dopo che sua moglie è rimasta uccisa in un incidente d’auto.

“E? ​​Come ti sei sentito quando eri sul set con Mr. Jedi? O con il ragazzo che ha addestrato Batman? “Liam ha scherzato esilarante quando a Michael è stato chiesto della sua prima esperienza cinematografica. “È un miracolo che non sia stato rapito,” Michael annuì subito. Un riferimento al film “Taken” in cui suo padre interpreta il ruolo del protagonista. “Molto intelligente”, Liam annuì con approvazione. “È intelligente, figlio mio. A volte, mentre recitavo, mi indicava qualcosa che potevo fare meglio diversamente. E più di una volta ho capito: Wow, ha ragione”.

Michael è subito d’accordo: “Ma non dovresti sopravvalutarlo”. “Ci sono stati momenti in cui il suo istinto per la prima scena è stato davvero divertente, ma poi è tornato indietro. Poi ha fatto qualcos’altro perché dubitava di se stesso. Poi gli ho detto di seguire il suo istinto”.

READ  Swartenbroeckx è sincera riguardo alla sua relazione con Jack Vermeer

Sì, è chiaro che padre e figlio convivono anche a livello professionale. Tuttavia, questa era solo la prima volta che lavoravano insieme a un film. Liam ha detto: “Continuavo a ripetermi, ‘Non recitare!” “A volte sono andato troppo oltre, come in altri film. Ma ho pensato: non devi fingere che questo sia tuo figlio, è davvero tuo figlio. Sai cosa vuol dire essere suo padre. “

(Leggi di più sotto la foto)

Liam Neeson su Michael Richardson in “Made in Italy”. © Made in Italy

appassionato

Tuttavia, a volte lo sapeva fin troppo bene. Nel film “Made in Italy” muore la madre di famiglia. Un evento che ha fatto ricordare ad entrambi gli attori la morte di Natasha Richardson, moglie di Neeson e madre di Michael, morta tragicamente nel 2009. Ha battuto la testa dopo una grave caduta su una pista da sci, durante la quale non indossava il casco. All’inizio ha rifiutato le cure mediche perché si sentiva bene, ma in seguito ha sviluppato un forte mal di testa. Alla fine è morta per le ferite riportate. “C’erano anche cose meno facili che interferivano con le nostre vite, sì”, dice Neeson. “Ho perso mia moglie più di 10 anni fa e la madre di Michael. In un modo molto tragico. L’attore ha pensato subito dentro di me: lascia stare. Non preoccuparti troppo dei sentimenti che emergeranno durante questa scena. Lo sapevo sarebbe successo nel film, ma ho cercato di non pensarci”.

“Ci sono più scene in cui abbiamo dovuto tuffarci in quel tipo di oscurità”, continua. È stata dura, ma è stata anche una specie di rivelazione. Potrebbe sembrare strano dirlo, ma è così che mi sentivo. Affrontare il dolore per il tuo coniuge, mentre stai già lavorando alla tua “arte”… Sì, l’ho trovato arricchente. Davvero unico, molto speciale.”

(Leggi di più sotto la foto)

Natasha Richardson è morta in un incidente sugli sci.

Natasha Richardson è morta in un incidente sugli sci. © Reuters

triste di nuovo

Ho anche notato, subito dopo aver letto la sceneggiatura, quanto la storia sia vicina alle nostre vite”, aggiunge Michael. “È un po’ strano che questo film appaia esattamente dieci anni dopo la morte di mia madre”. “Se hai perso uno dei tuoi genitori in così giovane età. Beh, c’è un momento nel film in cui mio padre dice: ‘Nessuno sa come si fa’. E penso che sia vero. Nessuno sa come affrontare questo dolore. Penso che molti giovani riempiano tutto. Anche se non credo che questo sia un modo sano per addolorarsi. Devi sfogarti, devi permetterti di piangere e addolorarti, senza cancellare dalla tua memoria la persona che hai perso. L’ho fatto, proprio come molti altri che l’hanno già provato. Ma il film ha aiutato a liberare alcune parti di me, dove le cose erano ancora imbottigliate. Non me l’aspettavo, ma a volte mi rattristavo e pensavo che stavo per piangere. È stato bello provarlo in gruppo. Soprattutto quando puoi farlo con tuo padre”.

(Leggi di più sotto la foto)

Liam Neeson su Michael Richardson in

Liam Neeson su Michael Richardson in “Made in Italy”. © Made in Italy

A volte Neeson è d’accordo. “Soprattutto quando ho visto Michael posare. Mi ha sorpreso che sua madre fosse così orgogliosa dei suoi successi. Capisci? Potevo quasi vederla lì in piedi e sentire la sua voce, ‘Oh sì, sta facendo un ottimo lavoro.'” (Ride) Da parte sua, la famiglia recita dal 1700. Non è uno scherzo, è vero. Quindi era una vera esperta”.

la farfalla

I due hanno anche condiviso un momento toccante durante le riprese. “È successo subito dopo aver girato una scena. Mio padre è venuto da me e mi ha detto: Hai visto quella farfalla? Non l’ho visto. Ma lui ha detto: ‘La mamma è con noi. Ho pensato che fosse molto carino. dovrebbe essere aperto a tali segnali dall’aldilà. Penso che la mamma ci guardi con disprezzo e pensi, Wow, questi due stanno bene”.

Leggi anche

Protagonisti con Monica Bellucci e Liam Neeson nella versione americana di “Alzheimer’s Affair”

Liam Neeson, 68 anni, è gradualmente stanco dei film d’azione: “Anche se battere questi ragazzi è ancora bello”

Liam Neeson si scusa per la dichiarazione razzista: i miei pensieri sono inaccettabili

Liam Neeson su Michael Richardson in

Liam Neeson su Michael Richardson in “Made in Italy”. © Made in Italy