QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Colonna: Fan dell’horror o pidocchio sporco? † Jim Quarter

L’horror mi affascina. Posso essere breve e chiaro su questo. Che si tratti di libri, film o giochi; Mi attira tutto. Leggo, guardo e gioco costantemente tutto ciò che ha a che fare con l’horror? ovviamente no. Il fatto che mi impressioni non significa che io abbia un disperato bisogno di comunicare con lei. Francamente, stiamo parlando di una battaglia interiore che sto combattendo tra desiderio e audacia. Perché ci sono alcune scelte terrificanti di cui posso parlarti.

Fin da giovane sono sempre stato un campione di calzetteria. Per chiarire: The Guardians of Thief II: The Metal Age sapeva più che spaventarmi. Tuttavia, il terrificante (e il più soprannaturale) mi attrae terribilmente. Alcuni anni dopo la mia esperienza di ladro, ho chiamato Amnesia: The Dark Descent. Gli amici mi hanno detto che dovevo fare i conti con uno dei giochi più spaventosi di sempre. Abbiamo tutti deciso di giocare su un laptop al tavolo con le cuffie. I miei amici mi hanno spaventato più del gioco. Un’esperienza che mi ha dato un po’ di fiducia in me stesso ora che ci penso. 1-0 per Sander vs. Horror direte voi.

Tuttavia, il coraggio non sembra venire con l’età. Il prossimo esperimento è stato Outlast. Almeno… esperienza. Mio Dio, quanto era terrificante quella partita. La creazione di un istituto in cui tutte le norme di sicurezza sono state violate non mi ha lasciato indifferente. C’è sempre una regola generale quando si gioca a questi tipi di giochi: giocarli con gli amici. Il controller avanza al giocatore successivo ogni mezz’ora. Puoi sicuramente vederlo come un tradimento. Soli in soffitta con le cuffie, questi sono i veri campioni del genere. Ad ogni modo, è un compromesso per assicurarmi di essere ancora in contatto con questo tipo di giochi.

READ  Gli iPhone disabilitati rimangono accessibili, anche per i malware

Era perfetto da portare avanti fino all’alba. Il gioco di Supermassive Studios era perfetto per giocare con gli amici. Il gioco segue un gruppo di adolescenti che cercano di passare la notte in uno splendido chalet in montagna. Tuttavia, il serial killer e le forze inspiegabili assicurano che questo sia completamente fuori controllo. Il gioco presenta più personaggi che consentono il pass per console. Ogni persona sceglie un personaggio e ne è responsabile. Quindi puoi guardare da lontano se il tuo personaggio muore all’inizio del gioco. Ovviamente avevo un personaggio in mia cura che ha giocato fino alla fine e alla fine ha anche preso una decisione molto discutibile.

Supermassive Games ha continuato il principio multiplayer locale di un gioco horror con The Dark Pictures Anthology e presto anche con The Quarry. Si è rivelata la formula per me per continuare a giocare ai giochi horror. uomo snello? Non mi ha visto. Phasmofobia? È davvero ragionevole?

L’esperienza più spaventosa che ho avuto è stata la versione VR di Resident Evil VII: Biohazard. Bloccato in una capanna nella foresta con una famiglia assetata di sangue alle calcagna. Guarda in alto, di lato o dietro… Ovunque c’è quell’ambiente che vuoi lasciare. Gli amici corrotti si sono ritrovati a togliersi l’auricolare dopo una ventina di minuti. Quindi, con l’annuncio di Resident Evil VIII: Village per PSVR 2, c’è qualcosa da aspettarsi… oppure no.