QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Come finisce la frase “un atto metaforico di ingiustizia” nel Discorso del Trono?

Willem Alexander “letteralmente e figurativamente” sta prendendo in giro molto su Twitter. “La malattia letterale ha colpito il discorso sul trono”, scrive Sheila Sitalsingh, editorialista di De Volkskrant. Poi qualcuno ha cliccato “in senso figurato”, poi è diventato ambiguo: “Nel caso delle sovvenzioni, il governo ha fatto torto alla gente in senso letterale e figurato”.

La società controlla la nostra lingua

Tuttavia, il linguista Wim Daniels è convinto che il detto di re Willem Alexander fosse corretto ieri quando ha letto il discorso del trono. “Perché un tale testo del Discorso del Trono va per primo cinque volte nel Genootschap Onze Taal”, dice Daniels.

“Quindi questo deve essere vero. Significano che alcune persone hanno subito un torto e che questo è successo legalmente ad altre persone, ma non in un modo piacevole che ha causato la loro sofferenza. Questo deve essere il significato della metafora”, dice.

Dai consigli sul testo

Taalaadviseur Rutger Keisbrink Genootschap Onze Taal conferma di fornire consulenza linguistica allo scrittore di lettere di King Willem-Alexander. Ma i nostri consulenti della Language Society non vedono il Throne Address cinque volte, dice Wim Daniels, ma solo una volta, dice Kiesbrink. È successo la scorsa settimana.

Kizbrink e un collega hanno esaminato il testo: “Poi andiamo al Binnenhof. Veniamo portati in una stanza dove si trova il testo. Quindi rimane davvero in quella stanza finché siamo lì. E quando usciamo lo speechwriter prende torna nel suo ufficio”, spiega.

Lei era lì?

Kizbrink non riesce più a ricordare se il passaggio sull'”ingiustizia letterale e metaforica alle vittime del caso valigia” sia realmente esistito la scorsa settimana. “Mi piacerebbe quasi citare Rota”, dice, “non ne ho un ricordo attivo. Ma è letteralmente così”.

READ  La torta è pronta! La fine dei cookie di terze parti - CustomerFirst

Kiezebrink sottolinea che i commenti dell’associazione sono consigli e che non potranno vedere il testo finale dopo.

ultimi aggiunti

“Quando ieri è stata pronunciata la sceneggiatura e ci sono state reazioni, abbiamo iniziato a pensare”, afferma il consulente Kisbrink. “Non l’abbiamo visto? Non lo stavamo davvero immaginando. Sospettiamo che sia stato aggiunto di recente.”

“Non è davvero un linguaggio volgare”, dice Kisbrink. “Ma è qualcosa che è oggetto di dibattito ed è qualcosa a cui devi stare attento nel discorso del trono. Quindi lo abbiamo detto”.