QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Con l’apnea notturna, la notte può essere soffocante

“Come se mio marito stesse abbattendo una foresta.” “A causa di tutto il russare, sono andato a sdraiarmi in un’altra stanza.” “A volte mi sveglio senza respirare – terrificante.” A volte non sono le persone con apnea notturna, ma i loro partner a dare l’allarme per primi, afferma Peter van Manen, otorinolaringoiatra e medico del sonno presso l’ospedale OLVG di Amsterdam. “Non tutti i pazienti si rendono conto subito che qualcosa non va.”

Apnea notturna: è una condizione medica che è stata molto nelle notizie nell’ultimo anno. Le macchine Philips CPAP sono quasi sempre state la causa. Questi assicurano che i pazienti con apnea ricevano a Pressione positiva continua delle vie aeree Gestito, un flusso d’aria costante facilita la respirazione durante il sonno. Ma nel 2021, la società ha annunciato pubblicamente che alcuni dei suoi dispositivi per l’apnea notturna possono rilasciare sostanze chimiche potenzialmente cancerogene. Philips sta ora sostituendo e riparando i dispositivi ed è in corso una causa in cui i pazienti olandesi chiedono al Ministero della salute, del benessere e dello sport di fornire l’accesso alla corrispondenza riservata sui dispositivi.

Leggi la causa: Seicento utenti di dispositivi Philips per l’apnea andranno in tribunale

Cos’è l’apnea notturna? Cosa lo causa, come lo riconosci e ci sono altri modi per controllare i sintomi oltre alla pressione positiva continua delle vie aeree?

“Apnea è il termine medico per la cessazione del sistema respiratorio”, afferma Van Maanen, che ha conseguito il dottorato di ricerca in apnea notturna dipendente dalla postura. La parola deriva dal greco e significa “niente aria”. “Questa pausa del respiro non è niente di insolito, a volte ce l’abbiamo tutti, a volte più volte durante la notte. Soprattutto quando le persone sono sdraiate sulla schiena, c’è una buona probabilità che il loro respiro si fermi per un po’, perché i tessuti molli possono chiudere il gola sotto l’influenza della gravità, tra le altre cose. Altri. I muscoli della lingua della lingua e del palato molle diminuiscono durante il sonno e questi tessuti possono ritrarsi.

Frequenza cardiaca e tensione muscolare

Quando ciò accade, la respirazione può interrompersi completamente per un periodo di tempo o si verifica una significativa diminuzione del flusso d’aria. In quest’ultimo caso, c’è una mancanza di respiro. “In entrambi i casi, la concentrazione di ossigeno nel sangue può diminuire, quindi la frequenza cardiaca e la tensione muscolare nelle vie aeree aumentano, in modo che la respirazione possa ricominciare. Puoi svegliarti, ma non è necessario.” L’apnea è spesso associata al russare, ma non tutti i pazienti hanno immediatamente l’apnea.

READ  Influenza o corona? Queste sono le principali differenze

Solo quando questo respiro si ferma Almeno cinque volte all’oraC’è apnea ostruttiva del sonno (OSA). Quando si parla di apnea notturna, si fa spesso riferimento a questo. L’American Academy of Sleep Medicine utilizza un metodo (utilizzato anche dall’OLVG) per misurare l’apnea che esamina la percentuale di “riduzione del flusso” nelle vie aeree per dieci secondi. Questo viene misurato con un metro nel naso ed elettrodi nel corpo.

Oltre all’OSA, esiste una forma rara, CSA: apnea centrale del sonno. Non c’è blocco (e di solito non russa), ma c’è qualcosa che non va nel controllo del cervello. Il cervello semplicemente non fornisce stimoli sufficienti per la respirazione. Questo di solito si verifica in persone con disturbi cerebrali, come il morbo di Parkinson, o persone che hanno avuto un ictus o problemi cardiaci cronici.

Fresco come un fiore di margherita

Secondo i dati dell’Apnea Association, circa 600.000 persone nei Paesi Bassi potrebbero soffrire di una grave forma di apnea ostruttiva del sonno (principalmente OSA) e meno della metà viene curata. Tuttavia, Van Maanen è riluttante a fornire numeri specifici. Proprio perché non tutti soffrono allo stesso modo, come detto prima l’apnea non è anormale, e se hai sei ore all’ora ma sei fresco come un violino durante il giorno e né la tua salute né la tua relazione ne risentono, in pratica non sei niente di cui preoccuparsi Ma se sei eccessivamente assonnato durante il giorno o hai problemi cardiaci, questo è un motivo per fare qualcosa al riguardo. Con forme più gravi di apnea ostruttiva del sonno e lamentele di eccessiva sonnolenza diurna, le persone possono addormentarsi durante la guida.

Ci sono anche pazienti con apnea che devono urinare molto più spesso di notte

Pietro Van Maanen Medico

Il fatto che le persone con apnea notturna possano essere così assonnate durante il giorno è in parte dovuto al fatto che il loro cervello va brevemente in veglia ad ogni pausa respiratoria: anche se non ne sono immediatamente consapevoli, il loro sonno viene interrotto. Van Maanen: “Questo sonno interrotto durante la notte porta a una diminuzione della qualità del sonno e a un aumento della pressione del sonno durante il giorno. Alcuni si svegliano effettivamente di notte, con o senza sentirsi irrequieti. Ci sono anche pazienti con apnea che devono urinare molto più spesso di notte. “Una teoria è che l’interruzione della respirazione provoca un aumento del rilascio dei cosiddetti peptidi natriuretici nel cuore, che a sua volta porta allo stimolo a urinare”.

READ  Nuovi dati: variante Omicron ancora meno problematica della variante Delta

Van Maanen sottolinea che, se non trattata, l’apnea grave può portare a significativi rischi per la salute. “L’aumento del numero di arresti respiratori e la bassa pressione dell’ossigeno aumentano il rischio di infarto cardiaco e cerebrale, ipertensione e fibrillazione atriale, tra le altre cose. Se le persone soffrono anche di insonnia, cioè insonnia, allora il rischio è maggiore”.

forme meno violente

Il trattamento per l’apnea notturna dipende principalmente dalla variante. L’apnea ostruttiva del sonno (OSA) può dipendere dalla posizione e si verifica solo in posizione supina, proprio come l’apnea del sonno “normale” che a volte sperimentano le persone. van Maanen: “Vediamo spesso la dipendenza dalla posizione, soprattutto nelle persone con forme meno gravi di apnea ostruttiva del sonno. Durante il mio dottorato di ricerca, ho studiato l’effetto di una cinghia che si trova intorno al petto e vibra quando si è sdraiati sulla schiena. L’idea è che Di conseguenza, si gira automaticamente su un fianco mentre dormi. Questa è una soluzione semplice, ma i forum dei pazienti mostrano che la cintura non funziona per tutti: alcune persone si svegliano dalla vibrazione o non reagiscono ad essa, mentre altre muovono la cintura nel sonno in un modo che consente loro di continuare a dormire senza disagio sulla schiena. Gli scienziati sanno ancora molto poco sull’effetto, ad esempio, di un letto morbido o duro sull’apnea notturna.

“Se qualcuno arriva con problemi respiratori, cerco sempre di chiedere informazioni sullo stile di vita. Se qualcuno beve dieci bicchieri di alcol al giorno o se qualcuno è gravemente sovrappeso, il mio compito come medico è quello di sottolineare i rischi per la salute che questo comporta”. i cambiamenti dello stile di vita possono fare molto. Tradizionalmente, l’apnea ostruttiva del sonno era una malattia degli uomini di mezza età in sovrappeso. Non solo le persone in sovrappeso hanno maggiori probabilità di soffrire di apnea ostruttiva del sonno, ma è anche vero il contrario: le persone con apnea ostruttiva del sonno hanno maggiori probabilità di essere obese. “Questo perché c’è uno squilibrio nel sistema endocrino, a seguito del quale le sostanze che stimolano l’appetito e regolano la sensazione di fame vengono secrete nel sangue in diverse concentrazioni”.

Procedure chirurgiche o un paradenti

Sostiene che la pressione positiva continua delle vie aeree è il consiglio abituale per le forme più gravi di apnea. “Sia con l’apnea ostruttiva che con l’apnea centrale, tuttavia, la pressione del flusso d’aria è generalmente inferiore in quest’ultima”. Solo se questo non funziona, vengono prese in considerazione altre soluzioni per l’apnea ostruttiva del sonno, ad esempio un paradenti che sposta leggermente in avanti la mascella inferiore o un intervento chirurgico.

READ  RIVM: "Sono contento che le previsioni si siano avverate, questa è una buona notizia"

Esistono anche trattamenti mirati a nervi specifici. Ad esempio, un team internazionale di otorinolaringoiatri, tra cui il collega di van Maanen Nico de Vries, ha pubblicato uno studio nel 2014 su Giornale di medicina del New England disgustoso La cosiddetta stimolazione nervosa della lingua. “Usi i pacemaker per fornire la stimolazione elettrica al nervo ipoglosso, che è un nervo motore craniale la cui funzione è quella di far avanzare la lingua. Dal 2014, 40.000 persone in tutto il mondo si sono sottoposte a questo tipo di intervento. È un trattamento più costoso ed è solo eleggibile per i pazienti con apnea grave che non hanno risposto al trattamento con pressione positiva continua delle vie aeree”.

Infine, un nuovo trattamento per i pazienti con CSA ruota attorno alla stimolazione del nervo frenico o del nervo frenico. Questo stimola il diaframma tramite un pacemaker per ottenere una respirazione notturna più normale.

“Al momento, non è ancora stato implementato nei Paesi Bassi”, afferma van Maanen. Ma il prossimo anno inizieremo con i primi test. Stiamo sempre imparando nell’area del trattamento dell’apnea notturna.