QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Contratto per il gasdotto tra Snam ed Eni, Algeria e Italia

(Allianz News) – Snam Spa ed Eni Spa hanno annunciato martedì di aver completato l’acquisizione del 49,9% delle azioni possedute da Eni (direttamente e indirettamente) in due società che gestiscono due gasdotti internazionali che collegano l’Algeria all’Italia. In particolare i gasdotti costieri che si estendono dal confine algerino-tunisino alla costa tunisina ei gasdotti offshore che collegano la costa tunisina all’Italia.

Tali partecipazioni sono state conferite da Eni alla neocostituita società italiana SeaCorridor Srl, di cui Snam ha acquisito il 49,9% del capitale sociale, con il restante 50,1% in capo a Eni.

Eni e Snam detengono il controllo congiunto di Sigaritar sulla base di principi di gestione paritaria.

Il corrispettivo complessivo pagato da Snam a Eni in relazione all’operazione è stato di circa 405 milioni di euro.

“Questa operazione consente a Eni e Snam di utilizzare in modo strategico le proprie competenze per la sicurezza degli approvvigionamenti di gas naturale in Italia, valorizzando le potenziali iniziative di sviluppo nella catena del valore dell’idrogeno supportate dalle risorse naturali del Nord Africa. Europa. Una base dal punto di vista internazionale della graduale decarbonizzazione a sostegno della transizione energetica. stampa”, affermano le società in una nota.

Martedì Eni è salita dello 0,2% a 13,97 euro per azione, mentre Snam è salita dello 0,7% a 4,83 euro per azione.

Di Claudia Cavaliere, Corrispondente di Alliance News

Commenti e domande a redazione@alliancenews.com

Copyright 2023 Alliance News Italian Service Ltd. Tutti i diritti riservati.

READ  Lukaku racconta il futuro delle grandi novità in Italia: 'Resterà!'