QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Cosa vuole ottenere la Russia nell’Ucraina orientale? “Mosca ha due opzioni per continuare l’offensiva” | all’estero

A più di un mese dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, la Russia non è stata ancora in grado di controllare grandi città come Kiev. Ora è concentrato sulla regione del Donbass nell’est del paese. Per questo devono essere spostati “Migliaia di veicoli cingolati”. “Questa è una gigantesca operazione logistica”, l’ex colonnello Roger Housen analizza la guerra al VTM NIEUWS. Ma cosa vogliono davvero ottenere i russi nell’Ucraina orientale? Mosca ha due opzioni per continuare l’offensiva.

L’esperto militare afferma che i precedenti risultati deludenti sul campo hanno costretto il Cremlino a cambiare rotta. “In realtà abbiamo visto un bel po’ di movimento sul campo di battaglia stesso per meno di una settimana, ma nel cortile, d’altra parte, c’è molto movimento”.

Centinaia di carri armati russi sono in viaggio verso l’Ucraina orientale per un’altra offensiva. © Notizie VTM

Circa 1200 km

Migliaia di veicoli cingolati russi devono essere spostati dalla regione di Kiev e dall’Ucraina nord-orientale alla regione del Donbass. «Percorre circa 1.200 chilometri», spiega l’ex colonnello in un quadro della situazione.

Circa 200 treni, ciascuno lungo da 700 a 800 metri, viaggiano con tutti quei veicoli cingolati verso l’Ucraina orientale. “Inoltre, circa 10.000 camion e altri veicoli dovranno essere trasportati nella regione del Donbass”.

Profondo accerchiamento vs. doppio accerchiamento limitato

L’ex colonnello Heusen ha detto che Mosca ora ha due opzioni per continuare l’offensiva. D’altra parte, le forze armate russe possono andare al cosiddetto profondo doppio overwing† “Questa strategia include un profondo accerchiamento sia da nord (Kharkiv) che da sud (Mariupol).

L’obiettivo è duplice: occupare quanto più territorio possibile dell’Ucraina, ma anche assediare ed eliminare una parte significativa delle forze armate ucraine dispiegate lungo il fiume Donbas, come spiega Hussein.

Illustrazione di un profondo e doppio accerchiamento.

Illustrazione di un profondo e doppio accerchiamento. © Notizie VTM

La seconda opzione è un’opzione precedente Doppia fascia limitata† L’esperto continua: “Con questo processo, i russi vogliono portare a termine ciò che hanno iniziato nell’Ucraina orientale nel 2014″. È l’invasione del Donbass con l’obiettivo di catturare l’intera regione e infliggere il massimo delle perdite alle forze armate ucraine”.

Illustrazione dell'accerchiamento limitato e doppio.

Illustrazione dell’accerchiamento limitato e doppio. © Notizie VTM

Una nuova fase della guerra

In ogni caso, è chiaro che siamo entrati in una nuova fase della guerra. “I russi non intendono più attaccare su quattro fronti diversi”, spiega Hossen. “In modo che possano concentrare più risorse militari in un unico posto e prendere il sopravvento più facilmente”.

Inoltre, la distanza dal territorio russo dall’Ucraina orientale è molto più piccola. “Ciò consente una fornitura logistica più fluida”.

Danneggia anche le forze armate ucraine: non potranno più ritirarsi dalle difese costruite nelle città, dice l’ex colonnello. I soldati saranno costretti a combattere i russi in campo aperto. “Lì sono più vulnerabili e quindi è più facile per i russi colpire obiettivi ucraini”, ha detto Howsen.

Pertanto, la sua conclusione è che probabilmente vedremo una “battaglia fondamentalmente diversa sulla Terra” nel prossimo futuro.

Leggi anche:

Colloquio. Il tenente generale Mark Tess: “I russi trattano le persone peggio degli animali. Anche la loro stessa gente”

Questo è il boia di Botsia: “Combattiamo con le nostre anime”

READ  La Russia dice che si concentrerà sulla "liberazione" del Donbass