QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

David Goffin vince per la prima volta nel 2023: “La mia rimonta è stata fondamentale nel duello contro Boeblik” | ATP – Auckland (Australia)

Davide Goffin (53)
Alessandro Bublik (36E Corona5)

David Goffin avanza al secondo round del torneo ATP di Auckland ($ 642.735 sul cemento) in Nuova Zelanda. Il nostro connazionale (ATP-53) Kazak ha sconfitto Alexander Bublik, classificatosi 5° e 37° al mondo. Ha vinto in due set: 6-3, 6-4.

Questa è stata la loro seconda partita testa a testa e Goffin ha vinto per la seconda volta. Boeblik ha avuto qualcosa di speciale per il numero 6 ieri sera: ha segnato 6 ace, 6 doppi falli e non è riuscito a raddrizzare nessuno dei suoi 6 break point.

Goffin è stato il primo a sfondare nel primo set, ma ha dovuto rinunciare anche al servizio: 6-3. Nel secondo set, Boeblik è stato il primo a servire il belga, ma Kazak ha perso 3 giochi di archiviazione. Quando Goffin ha parato il punteggio del 5-3 per la partita, Boeblik è riuscito a rinviare l’arbitro: 6-4.

Dopo 1 ora e 14 minuti, Goffin è entrato in un duello contro il jolly francese Ugo Humbert (ATP-108) o il seme americano Christopher Eubanks (ATP-123).

Goffin ha perso le sue prime due partite della nuova stagione tennistica. Alla United Cup di Perth, in Australia, ha perso contro il bulgaro Grigor Dimitrov e il greco Stefanos Tsitsipas.

“Il mio ritorno è stato molto buono.”

Goffin conosce il motivo della partita: “La mia rimonta è stata molto buona. Tutti conoscono la qualità del servizio di Boeblik. Non è facile rimontare. Era chiaro che fosse la chiave della partita”.

“Ho anche cercato di mantenere la calma, perché so che può colpire forte la palla sul mio servizio e può uscire forte”.

È solo la seconda volta che Goffin è ad Auckland. Nella sua precedente partecipazione nel 2013, ha perso nel turno di apertura contro il brasiliano Tomaz Bellucci.

“Mi piace l’atmosfera nel campo centrale. La gente si sta divertendo”, ha spiegato. “Puoi mangiare qualcosa mentre guardiamo. È un posto molto interessante ed è bello giocare in queste condizioni”.

READ  Numero in Dauphiné porta a Brent Van Moer prolunga contratto | Ciclismo