QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

De Sutter e Gilkente chiedono tagli alle tasse per i lavoratori a basso e medio reddito | Notizie Instagram VTM

I vicepremier Petra de Satter (Verdi) e George Gilkennett (Ekolo) ritengono che dovrebbero essere forniti maggiori aiuti a un folto gruppo di lavoratori salariati da bassi a modesti. Lo hanno annunciato lunedì in un comunicato stampa. Sostengono all’interno del governo di nuove misure per migliorare il potere d’acquisto.

“I redditi dovrebbero aumentare. I 3 miliardi di precedenti pacchetti di aiuti erano necessari, ma non impediscono alle persone di preoccuparsi dei soldi oggi. I lavoratori a basso e medio reddito rischiano di affondare man mano che la vita diventa più costosa”.

Quindi i due vicepremier vogliono il tipo di taglio delle tasse che colpirà in particolare i lavoratori a basso e medio reddito. “Paghiamo il cosiddetto credito d’imposta, il che significa che le tasse inferiori devono essere trattenute immediatamente. Una persona che lavora nella ristorazione e guadagna circa 1.600 euro al mese, avrà fino a 150 euro in più al mese o 1.800 euro su base annua Per un dipendente che guadagna quasi 3.000 euro, l’utile netto scende a ulteriori 40 euro o 480 euro all’anno”, secondo i loro calcoli.


citazioni

La maggiore perdita di potere d’acquisto risiede principalmente nella classe media il cui reddito è troppo alto per la tariffa sociale. Secondo de Souter e Gilkenette, sono chiaramente poveri.

“Le persone a basso reddito nel nostro Paese hanno automaticamente diritto a una tariffa energetica sociale, e quindi sono ora protette dagli aumenti dei prezzi. La più grande perdita di potere d’acquisto risiede principalmente nella classe media, il cui reddito è troppo alto per la tariffa sociale. Sono chiaramente impoveriti. Anche loro dovrebbero essere protetti. Tutti vedono piovere, ma non tutti hanno lo stesso ombrello”, hanno riassunto de Sutter e Gilkennett.

Secondo i Verdi, questo può essere pagato attraverso la selezione. “Sempre più persone sono preoccupate per i soldi e beni più grandi stanno parzialmente evitando l’imposta sulle azioni. Questo non è sostenibile. Inoltre, il tasso di occupazione dovrebbe aumentare. Anche gli straordinari guadagni nel settore energetico dovuti ai prezzi più elevati di gas ed elettricità possono aiutare migliorare il potere d’acquisto”.

Leggi anche:

Perdere il treno dell’e-commerce ci costa 1 miliardo di euro e 6000 posti di lavoro ogni anno: ‘Prendere il treno non sarà più possibile’

“Ogni famiglia belga risparmia in media 500 euro all’anno con buoni sconto e promozioni”: ecco come sfruttare al meglio questi buoni

Un ex banchiere del settore privato ci racconta come possiamo imparare dai ricchi: “C’è una specie di ‘ordine naturale’ che osservo anche nelle famiglie più ricche”

READ  La filiale belga dell'organizzazione di viaggi Hellmann dichiara bancarotta | Economia