QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Definizioni riviste di lesioni MRI della colonna vertebrale assiale

Un gruppo di esperti internazionali ha recentemente rivisto le definizioni delle lesioni MRI della colonna vertebrale che si adattano all’asse assiale. spondiloartrite (SpA) Aggiornato e validato. Le lesioni con la più alta frequenza e la migliore affidabilità sono state le lesioni infiammatorie sebacee e monomorfe dell’angolo intervertebrale.

Recentemente, il gruppo di lavoro ASAS MRI, composto da 12 reumatologi e due radiologi, ha esaminato le definizioni di lesioni infiammatorie e strutturali della colonna vertebrale nel contesto di Assiale SpA Aggiornato e convalidato.

Il gruppo di lavoro ha esaminato la letteratura su tutti i possibili tipi di risonanza magnetica del rachide assiale. Di conseguenza, il gruppo ha deciso la necessaria revisione delle definizioni di lesione del 2012. Successivamente, le definizioni proposte sono state convalidate in 62 scansioni MRI del gruppo di classificazione ASAS.

Sono state apportate revisioni sia per le lesioni infiammatorie (edema del midollo osseo) che per le lesioni scheletriche (comprese le lesioni grasse, erosive e distrofiche). Sono stati considerati la localizzazione (centrale rispetto a quella laterale), l’estensione (angolo intervertebrale rispetto alla lamina terminale delle vertebre) e il volume. Inoltre, sono state proposte nuove definizioni del tipo di lesione in base alla maturità della lesione (monomorfa vs dimorfica all’angolo intervertebrale).

Segui la 4a edizione il 4 ottobre Caffè termale Dove i reumatologi discutono della terapia target nella spondiloartrite assiale.

fonte:

Baraliakos X, Østergaard M, Lambert RG et al. Lesioni MRI della colonna vertebrale in pazienti con spondiloartrite assiale: un aggiornamento delle definizioni delle lesioni e la loro convalida da parte del gruppo di lavoro ASAS MRI. Anne Ryum Dis. 24 maggio 2022. in linea prima della stampa.