QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Deliveroo prevede di partire dai Paesi Bassi | Notizia

Un addetto alla consegna dei pasti Deliveroo avvia un “processo di consultazione” per interrompere le operazioni nei Paesi Bassi. La società britannica lo ha riportato a margine dei risultati semestrali. La partenza dovrebbe essere completata entro la fine di novembre.


York Dupont


Ultimo aggiornamento:
09:21


fonte:
Belga, ANP, possiede i rapporti

Deliveroo afferma di essere attivo in undici mercati in tutto il mondo, incluso il Belgio, e realizza la maggior parte delle sue vendite in luoghi in cui si classifica 1 o 2 nel mercato. Il gruppo ottiene solo l’1% delle sue vendite dai Paesi Bassi. Nella prima metà di quest’anno, Deliveroo ha generato il 54% del suo fatturato nel Regno Unito e in Irlanda.


“L’azienda ha stabilito che raggiungere e mantenere una posizione di mercato elevata nei Paesi Bassi richiede un investimento sproporzionato con rendimenti incerti a lungo termine”, spiega Deliveroo di sua scelta.

“Questa non è una decisione che abbiamo preso alla leggera”, ha affermato il COO Eric French. comunicato stampa. “Ci è piaciuto lavorare con migliaia di ristoranti nei Paesi Bassi e vorremmo ringraziare i consumatori che hanno ordinato da noi e hanno apprezzato i loro pasti. Continueremo a operare normalmente durante il processo di consultazione”.

Deliveroo è stato a lungo coinvolto in una battaglia legale nei Paesi Bassi per aver dovuto assumere autisti per le consegne. L’azienda vuole che vengano visti come lavoratori autonomi, ma molti tribunali li hanno già classificati come dipendenti. La decisione della Corte Suprema sulla questione doveva essere all’ordine del giorno il 23 dicembre.

READ  CREG vede la possibilità di ridurre i profitti in eccesso dalle centrali nucleari | Economia

Fino al termine del processo di consultazione, il responsabile della consegna continuerà a funzionare normalmente.

Non lasciare il Belgio

Il comunicato stampa non menzionava l’interruzione delle attività in un altro paese. Rodolphe Van Nuffel, portavoce di Deliveroo in Belgio, ha assicurato ai nostri redattori che non ci sono piani per lasciare il Belgio. Al contrario, non vedono l’ora di un’ulteriore espansione in termini di sedi e ristoranti. Secondo Van Nuffel, il belga è più disposto a consegnare pasti rispetto agli olandesi.

Annunciando i suoi numeri semestrali, Deliveroo afferma di soffrire sempre più della riduzione della spesa dei consumatori, probabilmente perché stanno risparmiando sulla consegna dei pasti ora che l’inflazione è in aumento. altre società di consegna, Come mangiare da asportoAnche loro ne soffrono. A causa dei tagli al marketing, tra l’altro, una perdita di circa 80 milioni di euro non è stata poi così grave, anche rispetto a quanto si aspettavano gli analisti. Il fatturato è stato di circa 1,2 miliardi di euro.

Efarmz rileva le attività belghe di Gorillas

Ahold Delhaize conferma il ritardo dell’IPO bol.com

L’indagine ha rilevato “precarie condizioni di lavoro in cinque piattaforme partecipative”