QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Disturbo da stress post-traumatico: sintomi e trattamento

Disturbo da stress post-traumatico: sintomi e trattamento









In questo articolo

Disturbo da stress post-traumatico: sintomi e trattamento




file





Il trauma lascia un’impressione indelebile su molte persone. Coloro che vivono eventi traumatici come la guerra, un incidente d’auto, uno stupro o la morte possono sperimentare un disturbo da stress acuto o un trauma psicologico. Questa risposta allo stress dura almeno tre giorni e scompare entro un mese. È importante riconoscere e trattare precocemente la condizione in modo che non si trasformi in PTSD.





Leggi anche: Cosa fa lo stress al tuo corpo a breve e lungo termine?


sintomi





© Getty Images

Per una diagnosi di disturbo da stress acuto, i sintomi devono durare per almeno tre giorni. Scompaiono entro un mese da un’esperienza traumatica. Se una persona continua ad avere sintomi dopo questo periodo, si dice che sia PTSD.

I sintomi del disturbo da stress acuto possono essere suddivisi in cinque categorie. Un paziente viene diagnosticato se presenta nove o più sintomi di queste categorie:
  • Sintomi intrusivi: ricordi traumatici involontari del trauma, sogni spiacevoli ricorrenti, flashback, risposta negativa alterata a stimoli che ricordano il trauma.
  • Sintomi di umore negativo: incapacità di provare emozioni positive come la felicità o l’amore, stato d’animo depresso.
  • Sintomi dissociativi: percezione ritardata del tempo, vedersi da una prospettiva esterna, stordimento.
  • Sintomi di evitamento: evitamento di ricordi, pensieri, sentimenti, persone o luoghi associati al trauma.
  • Agitazione: difficoltà ad addormentarsi o a mantenere il sonno, comportamento nervoso o problemi di concentrazione, reazioni di spavento esagerate, ansia, anafilassi.
READ  Viola Holt pensa di essere calamitata dopo essere entrata in contatto con il vaccino

Leggi anche: Cos’è l’ansia e quando si parla di disturbo d’ansia?









Cause e fattori di rischio





Circa l’80% della popolazione prima o poi sperimenterà un evento traumatico. Nel 15-20 percento, ciò si traduce in un grave disturbo da stress. Molto dipende dalla persona, dal contesto e dalla natura dell’evento. In caso di eventi molto gravi, come uno stupro o un attacco terroristico, il 75% sviluppa un disturbo acuto da stress.

Non è chiaro perché una certa percentuale di persone sviluppi questa condizione dopo un trauma. Le persone con un’altra malattia mentale possono avere maggiori probabilità di svilupparla. Così fanno le persone che hanno strategie di coping di evitamento o se hanno una storia di traumi precedenti. Le donne hanno anche maggiori probabilità di avere un disturbo da stress acuto rispetto agli uomini.

Leggi anche: Stress: sintomi e conseguenze sulla salute






trattare





Devi elaborare un evento traumatico. Non ci sono trattamenti pronti per questo. Ci vuole tempo e fatica. È molto importante che tu parli con chi ti circonda di quello che ti è successo. Spesso è necessario anche un aiuto psicologico professionale. Uno psichiatra o uno psichiatra può diagnosticare un disturbo da stress acuto e fornirti il ​​​​miglior supporto possibile, in modo da ridurre il rischio di sviluppare PTSD.
La terapia cognitivo comportamentale e l’EMDR sono tecniche efficaci per la malattia mentale. L’EMDR è stato sviluppato appositamente per il trattamento dei traumi. Attraverso rapidi movimenti oculari, lo psichiatra interviene sui sentimenti legati al trauma. A volte vengono somministrati anche farmaci per alleviare i sintomi, come sedativi o antidepressivi.

READ  Sasha, 25 anni, è sulla lista dei trapianti: "È quello che è"

Leggi anche: Stress: la differenza tra stress e burnout









fonti:
























Ultimo aggiornamento: marzo 2023


















Articoli sulla salute nella tua casella di posta? Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi un eBook gratuito di ricette sane per la colazione.