QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

‘Donna dagli occhi verdi’ deportata dall’Italia dall’Afghanistan | Instagram

Sharpat Kula è diventata famosa nel mondo nel 1985 come la “donna afgana” con gli occhi verdi sulla copertina di una rivista. Geografia nazionale, Espulso dall’Italia dall’Afghanistan. Le è stato concesso lo status di rifugiata.




Il gabinetto del primo ministro italiano Mario Troki ha affermato che l’Italia ha disposto che Sharpat Kula, 49 anni, lasci il Paese dopo che gli è stato chiesto di aiutare a lasciare il Paese dopo l’acquisizione da parte dei talebani. La donna è ora a Roma e il governo italiano l’aiuterà a integrarla in Italia.

Kula è diventata famosa a livello internazionale nel 1985 come una ragazza rifugiata afgana di 12 anni Geografia nazionale. Il fotografo di guerra Steve McCurry ha fotografato un campo profughi al confine tra Afghanistan e Pakistan. Il suo nome non è noto da molto tempo ed è stata rintracciata solo nel 2002.

“Ha identificato le differenze e i conflitti del capitolo della storia che l’Afghanistan e il suo popolo hanno attraversato in quel momento”, ha affermato il governo italiano in una nota. “Su richiesta di individui e su richiesta di organizzazioni umanitarie attive in Afghanistan, abbiamo ricevuto una richiesta per aiutare Sharbat Kula a lasciare il Paese. Il Presidente del Consiglio ha quindi disposto il suo trasferimento in Italia.

Sharpat Kula nel 2016. © AFP

Nel 2014 Sharbat Kula è tornato in Pakistan, ma si è nascosto dopo che le autorità lo hanno incolpato. Carta d’identità pakistana falsa Ordinò anche la sua espulsione. La donna è stata poi portata in aereo a Kabul, dove è stata offerta a una cena al Palazzo Presidenziale e le hanno dato le chiavi del suo nuovo appartamento.

L’Italia è uno dei pochi paesi occidentali ad espellere centinaia di afgani da quando le truppe americane si sono ritirate e sono state conquistate dai talebani ad agosto. Anche i Paesi Bassi hanno espulso gli afgani, ma non è andata bene. Ci sono quattro famiglie Il caso è continuato Contro lo stato olandese. Secondo il loro avvocato, Barbara Wekel, i membri della famiglia chiedono che i Paesi Bassi li espelleranno dall’Afghanistan il prima possibile.

Guarda i nostri video di notizie nella playlist qui sotto:

READ  Herlings batte il Golden Hop per un'arancia